Resoconto del CD del 27-28 febbraio 2020

Creato: Giovedì, 05 Marzo 2020 Data pubblicazione Scritto da Antonio Passeri
  1. Il CD e la riunione preparatoria si sono svolti con la partecipazione telematica di buona parte dei componenti a causa delle misure prudenziali di contenimento del contagio da Covid-19. Il presidente ha aperto i lavori descrivendo la situazione epidemica sulla base di informazioni acquisite al più alto livello e assicurando la piena aderenza dell’Ente alle misure indicate nella direttiva della Funzione Pubblica pubblicata nei giorni scorsi. Pertanto invita a limitare gli spostamenti, soprattutto da e verso le strutture localizzate nelle regioni interessate dal contagio, e invita direttori far lavorare da casa tutti quei dipendenti che siano a rischio o ne abbiano esigenza, usando il lavoro agile per il personale TA e l’attività fuori sede per il personale RT. Invita inoltre a limitare le missioni solamente ai viaggi realmente indifferibili. I direttori valuteranno insieme agli interessati l’opportunità di rimandare le diverse missioni, tenendo conto che l’autorizzazione da parte del direttore equivale a un ordine di servizio e comporta quindi una forte assunzione di responsabilità.
  2. L’elezione del nuovo direttore della sezione di Pavia e del vicepresidente sono state rimandate al CD successivo, viste le numerose assenze.
  3. E’ stato approvato il disciplinare concorsi (a breve sarà pubblicata la delibera con il testo finale). Come RN dei ricercatori e dei tecnologi ho votato a favore chiedendo di mettere a verbale la seguente dichiarazione di voto: “La revisione del disciplinare concorsi è stata condotta in modo da permettere un ampio confronto delle diverse visioni ed esigenze presenti nell’Ente. Esprimo quindi gratitudine al presidente, alla GE ed al GdL che hanno permesso e favorito questo processo. Il testo che ne è uscito presenta indubbi miglioramenti rispetto al passato, specialmente nella definizione dei criteri di valutazione e nelle garanzie contro le discriminazioni di genere. Tuttavia il nuovo disciplinare presenta a mio avviso due rilevanti mancanze:
  • Non recepisce pienamente la Carta Europea dei Ricercatori in quanto non garantisce ai candidati una adeguata comunicazione dei punti forza e di debolezza del loro curriculum
  • Non raggiunge un grado sufficiente di trasparenza nel processo di selezione delle commissioni di concorso.

Malgrado l’importanza dei punti sottolineati, esprimo voto favorevole come riconoscimento dei significativi passi avanti fatti rispetto al passato e auspico che l’applicazione futura del disciplinare porti ad ulteriori riflessioni che portino a superare anche le attuali criticità.”

Nella successiva discussione è stato suggerito di fare uno studio delle procedure adottate nelle principali istituzioni di ricerca europee rispetto alle due criticità sollevate e di riprendere la proposta già considerata anni fa di aderire allo “Human Resource Strategy for Researchers” (HRS4R). Mi sono impegnato personalmente ad approfondire questi temi e relazionare al CD.

  1. La GE vuole ancora valutare se bandire i prossimi posti a liv.2 come art.15 o come concorsi pubblici. Le selezioni interne ex art.15 del CCNL 2002-2005 offrono chiaramente una maggiore flessibilità, ma deve essere assicurata la loro praticabilità normativa. Il RN di ricercatori e tecnologi ha chiesto che siano definite le regole e le modalità con cui si vogliono implementare le selezioni art.15, mutuandole e adattandole da quelle dei concorsi pubblici, e che siano scritte in un articolo aggiuntivo del disciplinare concorsi. Il presidente ha formato un GdL per studiare il caso, formato da A.Passeri, A.Rivetti e P.Valente e da un membro di GE (Meroni o Nappi, da decidere), con il supporto della Divisione reclutamento di AC.
  2. Meroni ha presentato lo stato del lavoro preparatorio del Piano Triennale di Attività, curato dal gdl composto da Bettoni, Chiarelli, Grassi, Lubrano, Meroni, Pedrini, Taiuti e Tricomi. Al termine del 2019 l’Ente consta di 2011 dipendenti a tempo indeterminato e 179 a tempo determinato. Sono stati mostrati i grafici dell’evoluzione del personale INFN dal 1980 ad oggi che evidenziano una ripresa negli ultimi 2 anni dopo un decennio di calo costante. Si osserva anche una significativa crescita percentuale del personale tecnologo ed un corrispondente calo di quello tecnico. La distribuzione in età risente della recente iniezione di giovani, ma mantiene il suo baricentro fra i 50 ed i 60 anni.

Nella bozza di PTA 2020-2022 sono previste tutte le progressioni necessarie ex art.54 (429 posizioni) e ex art.53 (433 posizioni), che andranno ovviamente concordate al tavolo sindacale e dovranno avere l’approvazione degli organi vigilanti. Inoltre sono finanziati 67 passaggi interni (ex art.22 comma 15 DL75/2017) di personale assunto fra le categorie protette da operatore tecnico a CTER o Collaboratore di amministrazione. Vengono al momento preventivate 47 nuove stabilizzazioni.

Oltre al riporto dei posti già previsti nel precedente PTA e non ancora banditi, vengono preventivati 38 nuovi CTER, 9 operatori VIII liv, 5 funzionari di amministrazione, 7 collab. di amministrazione, sulla base delle risorse rese disponibili dal turnover (“punti” di spesa per il personale).

Per le carriere di ricercatori e tecnologi sono previsti al secondo livello i posti necessari al raggiungimento della distribuzione 35-45-20, ovvero altri 35 posti da primo ricercatore e 25 da primo tecnologo (in aggiunta a quelli già previsti nel precedente PTA e non ancora banditi). Per il primo livello usando lo stesso paradigma si dovrebbero bandire 12 dirigenti di ricerca e 20 dirigenti tecnologi, ma per platee radicalmente diverse: i primi ricercatori sono 240, mentre i primi tecnologi 98, che corrispondono a probabilità di successo troppo differenti. Per tenere conto di questa diversa popolazione (peraltro con anzianità anche piuttosto diverse) si ritiene più appropriato prevedere 20 posti di dirigente di ricerca e 10 di dirigente tecnologo.

Non sono al momento previsti posti di ricercatore in quanto andranno comunque inserite le stabilizzazioni e potrebbe arrivare anche un intervento straordinario del governo, come già fatto per l’università. Il presidente ha comunque ricordato ai direttori che la GE è disponibile a valutare specifiche esigenze locali non coperte dalle nuove assunzioni degli ultimi anni, per le quali si potranno anche bandire concorsi da ricercatore locali.

I numeri potranno ancora essere leggermente rivisti, anche sulla base del costo delle diverse operazioni.

  1. E’ stato approvato il “Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance”, documento previsto dalla legge nel quale vengono fissati i parametri ed i metodi di valutazione della performance delle strutture e per la prima volta anche individuale. La valutazione individuale si compone di tre elementi: la performance organizzativa, la performance individuale ed i comportamenti organizzativi. Nel primo anno saranno valutati individualmente solo i responsabili di servizi, reparti, uffici etc., ma in prospettiva il processo dovrebbe essere esteso a tutto il personale tecnico e amministrativo. Per il personale ricercatore e tecnologo (a parte i responsabili di unità organizzative varie, che sono comunque valutati) si attendono le linee guida dell’ANVUR. Il 7-8 aprile ad Assisi è previsto un corso di formazione che tratterà la valutazione della performance: i rappresentanti del personale sono invitati a seguirne in streaming la prima giornata per acquisire una corretta informazione.
  2. E’ stato approvato il nuovo disciplinare per l’uso delle risorse informatiche dell’Ente, che implementa le norme del regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.
  3. Il presidente ha informato che il responsabile della Divisione Servizi Informativi, Marco Serra, essendo giunto quasi al termine del secondo mandato di quattro anni, ha concordato con la GE di avviare per tempo un avvicendamento graduale che garantisca la continuità delle attività. Roberto Gomezel ha accettato di prendere il suo posto. Ci saranno alcuni mesi di passaggio di consegne, all'incirca fino a giugno. Il presidente ha ringraziato Marco Serra per l'eccellente lavoro svolto in questi anni e per aver portato il Servizio Informativo ai livelli di efficienza necessari alle esigenze dell'Ente.
  4. Nel Comitato Scientifico di LNF è stato rinnovato per un secondo mandato il prof. A.Polosa (RM1). Nel Comitato Scientifico di LNGS è stato aggiunto un componente: Speranza Falciano.
  5. Il presidente ha informato che è stato pubblicato il bando per la selezione di un nuovo direttore generale. Contestualmente è stata disposta la proroga del contratto dell’attuale DG fino all’entrata in servizio del suo successore, e comunque non oltre agosto 2020.
  6. Sono state ricevute 86 domande di telelavoro, mentre il limite del 2% permette di accoglierne solo la metà. E’ orientamento della GE di non innalzare questo limite (come fatto invece gli anni scorsi) perché si ritiene che il personale escluso debba servirsi dello strumento del lavoro agile, ora disponibile. E’ importante sperimentare sul campo questo istituto, con l’obiettivo poi di migliorarne le regole dopo i primi 2 anni.
  7. Sul fronte delle trattative sindacali, dopo la circolare ARAN di dicembre sul fondo per le progressioni ex art.54 gli Enti di Ricerca stanno cercando di concordarne una lettura comune che permetta di massimizzare le progressioni finanziabili. Per le progressioni ex art.53 l’Ente conta di implementarle tutte in due tranche. Viceversa si registra un rilievo dei revisori dei conti sul salario accessorio 2017 del livelli I-III , dove non viene accettata la distribuzione a pioggia dell’indennità prevista. E’ quindi necessario trovare un criterio di premialità che andrò discusso con le OOSS.
  8. Pedrini ha presentato uno studio condotto insieme ai direttori di Milano e Bologna ed i rispettivi responsabili amministrativi sugli acquisti di importo fra 5 e 40 keuro. In particolare sono state illustrate le difficoltà relative alla piattaforma ASP, specialmente per quello che riguarda gli acquisti da ditte straniere, per le fidejussioni e la produzione del DGUE (documento di gara unico europeo). Sono state fatte delle ipotesi di semplificazione che andranno discusse e confrontate con gli uffici di AC.

Elenco delibere approvate:

15445

  ratifica documento “Update and Extension of the duration of the Memorandum of Understanding KM3NeT - Phase 1”

15446

  ratifica del “Framework Agreement between INFN and CEA”, firmato dal Presidente in data 27 febbraio 2020

15447

  ratifica del “Framework Agreement between INFN and CNRS”, firmato dal Presidente in data 27 febbraio 2020

15448

  approvare il documento “Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance” dell’INFN

15449

  Variazioni al Bilancio di Previsione 2020

15439

  approvazione schema di “Accordo di collaborazione tra ENEA e INFN per lo sviluppo, la realizzazione e il tes...

15440

  trasferimento del Sig. R. Pompeo dipendente dell’Amm. Centrale presso la Sez. Cagliari

15441

  approvazione “Disciplinare recante le norme sui concorsi per l’assunzione del personale dipendente”

15428

  approvazione "Addendum no. 13 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15429

  approvazione "Addendum no. 15 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15430

  assegnazione contratti art. 15 e 36

15431

  assunzione graduatoria definita dal Selection Committee della procedura selettiva n. 20996/2019 per successiva...

15432

  emissione bando concorso per un posto di CTER VI liv., Sez. Bari (L. 68/99 art.1)

15433

  emissione bando concorso a tempo indeterminato per - n.1 Funz. Amm. V liv., LNF - n.2 Tecnologi III liv., LNF...

15434

  assunzione a tempo indeterminato vincitore concorso n. 2122/2019 di n.1 un Coll. Amm. VII liv., sez. Cagliari ...

15435

  assunzione a tempo indeterminato vincitori concorso n. 20601/2019 di - n.1 CTER VI liv. Sez. Napoli, n. 16284/...

15442

  approvazione modifiche al Disciplinare per l’uso delle risorse informatiche dell’INFN

15443

  approvazione schema di "Addendum n. 1 to the Agreement between Università degli Studi di Milano and the Insti...

15426

  approvazione "Addendum no. 11 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Upgrade of the CMS D...

15427

  approvazione "Addendum no. 12 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Upgrade of the CMS D...

15424

  approvazione "Addendum no. 24 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15425

  approvazione "Addendum no. 26 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15436

  proroga contratto art. 36 a tempo determinato ai sensi dell’art. 20 co. 8 del D.Lgs 75/2017

15437

  approvazione integrazioni e modifiche al Programma Triennale dei Lavori INFN 2020-2022 e al Programma Biennale...

15438

  approvazione schema di "Contratto di licenza esclusiva" tra l'INFN e Sibylla Biotech s.r.l.

15444

  approvazione schema di “Collaboration Agreement between the Joint Research Centre of the European Commission...

15413

  ratifica delibera GE n. 12344 del 14 febbraio 2020: variazioni al Bilancio di Previsione 2020: riassegnazione ...

15414

  approvazione pagamento in favore di EGI Foundation per l’anno 2020

15415

  approvazione pagamento in favore del Consorzio EGO (I° quota 2020)

15416

  emissione bando borsa di studio, LNF, CNAF, Sez. Torino, Sez. Napoli

15417

  approvazione Convenzione tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e l'INFN nell'ambito del Progetto "Ex...

15418

  nomina Comitato Scientifico LNF

15419

  nomina Comitato Scientifico LNGS

15420

  approvazione "Addendum no. 20 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15421

  approvazione "Addendum no. 21 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15422

  approvazione "Addendum no. 22 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

15423

  approvazione "Addendum no. 23 to the Memorandum of Understanding for Collaboration in the Construction of the ...

 

Wednesday the 12th. Joomla Templates Free. Custom text here
Copyright 2012

©