Resoconto del CD del 29 e 30 ottobre 2020

Creato: Giovedì, 05 Novembre 2020 Data pubblicazione Scritto da Antonio Passeri
  1. La nuova situazione epidemica da Covid-19 è stata discussa in dettaglio, in particolare per il suo impatto sul personale dell’Ente. Come noto l’elevato numero di tamponi che vengono effettuati, rispetto all’ondata primaverile, permette di identificare un maggiore numero di casi positivi, ed infatti nelle strutture INFN ne sono stati segnalati una ventina da settembre in poi (nella prima ondata erano stati meno di 5). Non si ha evidenza che alcuno di questi casi si sia contagiato all’interno delle strutture dell’Ente o abbia trasmesso il virus ad altri colleghi (ovvero non ci sono stati cluster o focolai nelle strutture INFN). La procedura definita dall’unità di crisi per la gestione dei casi di positività è sempre stata applicata scrupolosamente, tracciando e isolando tutti i contatti stretti eventualmente occorsi al personale coinvolto, evitando così la diffusione del contagio. La presenza del personale nelle sedi di lavoro è già diminuita in media, passando dal 65% dei primi di ottobre al 50% del 22 ottobre scorso. Non si osservano differenze significative di presenza in sede fra il personale IV-VIII ed il personale I-III. Ad oggi circa l’80% del personale lavora da casa almeno 1 giorno alla settimana.

L’Ente resta impegnato in varie attività di ricerca per il contrasto dell’epidemia, in particolare per quanto riguarda l’analisi dei dati disponibili sulla diffusione del contagio (https://covid19.infn.it/) per i quali è in corso una collaborazione con l’Istituto Spallanzani di Roma e vi sono regolari contatti con il Comitato Tecnico Scientifico del governo.

  1. E’ stata presentata la circolare sul lavoro agile che implementa le nuove indicazioni del governo con il DM della Funzione Pubblica del 19 ottobre scorso, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 ottobre. Il testo, elaborato dall’unità di crisi, è stato discusso con le OO.SS. e ne implementa alcune richieste. Recepisce tutte le disposizioni contenute nel DM: applicazione del lavoro agile senza accordi individuali fino a fine anno, ampliamento del suo utilizzo compatibilmente con le necessità organizzative e con la qualità e l’efficienza dell’attività, con maggiori percentuali per i lavoratori fragili e con priorità per chi ha particolari carichi familiari o maggiori difficoltà di spostamento fra l’abitazione e la sede di lavoro, applicazione implicita per chi si trova in quarantena o isolamento fiduciario senza essere in malattia. Si conferma la sospensione dalle fasce di presenza obbligatoria e l’utilizzo di permessi compensativi in deroga, favorendo la massima flessibilità di orario. Inoltre la circolare prescrive che anche il ricorso alla “attività fuori sede” da parte del personale dei livelli I-III si uniformi alle indicazioni del DM del 19 ottobre.

Nell’occasione sono stati riportati i dati di utilizzo del lavoro agile da parte del personale IV-VIII nei mesi scorsi: nel mese di maggio erano in LA 920 persone, in media al 76% del loro tempo, poi gradualmente il lavoro in presenza è ripreso e nel mese di settembre erano in LA 780 persone, in media al 48% del proprio tempo. Orientativamente la GE ritiene che un utilizzo del LA allo stesso livello del mese di giugno sia appropriato all’attuale situazione, con l’intesa che vada gradualmente adattato all’evoluzione epidemica. La GE raccomanda che il personale dei livelli I-III mantenga in media le stesse percentuali di presenza del personale IV-VIII.

  1. Il Ministero degli esteri ha pubblicato una comunicazione in cui si raccomanda di evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie. Di conseguenza anche l’INFN sconsiglia fortemente le trasferte all’estero, lasciando comunque ai direttori la facoltà di autorizzare in via eccezionale quelle ritenute veramente indispensabili. Per il mese di novembre (e fino a nuove disposizioni) non saranno quindi più trasmesse le liste delle persone la cui presenza in laboratori esteri è richiesta dalle collaborazioni internazionali. Si consiglia anche di limitare eventuali trasferte in Italia alle sole attività non differibili e comunque di breve durata.

Il presidente della CSN1 Tenchini ha riportato che nelle recenti riunioni dei “resource review boards” degli esperimenti LHC è stato più volte ringraziato l’INFN per lo sforzo fatto per mandare avanti le attività di upgrade e manutenzione.

  1. Marta Dalla Vecchia ha presentato la procedura di gestione dei casi di positività nelle strutture dell’Ente (le slides sono state distribuite a tutto il personale per massima trasparenza). Per prima cosa vanno individuati i “contatti stretti” (secondo la definizione dell’OMS) eventualmente verificatisi nella struttura con la persona positiva in un tempo compatibile col contagio (2 o 3 gg precedenti l’insorgenza dei sintomi o, per gli asintomatici, l’effettuazione del test). I contatti stretti devono essere allontanati dalla sede di lavoro e invitati a contattare il proprio medico di famiglia o la ASL per la conferma o meno dell’isolamento fiduciario. Successivamente vanno sanificati i locali ferquentati dalla persona positiva, informati i colleghi che hanno avuto contatti occasionali, informatol’RLS, le RSU ed i rappresentanti del personale, infine va informato tutto il personale della struttura via email dell’occorrenza di un caso positivo e delle misure adottate, rinnovando l’invito ad un accurato rispetto delle regole. Il rientro in sede del lavoratore risultato positivo al Covid-19 è regolamentato dalle norme del ministero della Salute con tempistiche diverse a seconda se sia asintomatico o meno  ed a seconda dell’esito del tampone molecolare a valle della scomparsa dei sintomi. Molti direttori hanno riportato ritardi nel rientro in servizio dovuti ai tempi di effettuazione e analisi dei tamponi per gli asintomatici. E’ in corso un approfondimento per vedere se in questi casi particolari siano rimborsabili tamponi effettuati presso strutture private.

Particolarmente delicati sono i casi di persone che manifestassero sintomi all’interno di una struttura dell’Ente, per le quali bisogna procedere a un tempestivo isolamento ed all’informazione delle autorità sanitarie. Fondamentale è la collaborazione del personale nel comunicare al direttore qualsiasi situazione a rischi, come pure lo scambio di informazioni con i dipartimenti universitari nei quali sono ospitate le sezioni INFN.

  1. Il presidente ha informato che il MISE ha rinnovato per un secondo mandato il prof. Piergiorgio Picozza come proprio rappresentante nel CD.
  2. La Giunta Esecutiva ha concordato la nuova distribuzione delle diverse deleghe fra i propri componenti.
  3. La settimana precedente il CD si è tenuto l’incontro annuale della GE con il Comitato di Valutazione Internazionale, in modalità telematica. Il CVI ha espresso soddisfazione in generale per l’andamento delle attività dell’Ente ed ha in particolare apprezzato la reazione alla pandemia. Specifici aspetti ed iniziative su cui il CVI ha dato suggerimenti saranno discusse con gli interessati. Nell’occasione il nuovo DG, dott. Minnella, ha presentato la sua visione di AC. Aspettiamo ora il report 2020 del CVI che sarà come d’uso pubblicato sul sito della presidenza.
  4. Il presidente ha fornito alcuni aggiornamenti:
  • Il MUR ha formalmente approvato il PTA. Il presidente e C. Meroni sono stati auditi dalla commissione preposta, che ha invitato l’Ente a proseguire nella linea di valorizzare i dipendenti e incoraggiato gli investimenti nelle tecnologie quantistiche e nella terza missione. Per l’anno prossimo si richiede un maggiore dettaglio nella suddivisione delle spese previste fra CSN e laboratori nazionali, inoltre sarebbe molto apprezzata l’introduzione di un “bilancio sociale” dell’attività dell’Ente.
  • Sono stati ripartiti i finanziamenti di ricerca per l’emergenza Covid: l’INFN ha avuto 3.9 milioni, che vanno rendicontati entro metà novembre. Questa cifra, se sfruttata per intero, copre il taglio che abbiamo avuto sul FOE, quindi è di estrema importanza rendicontare il più possibile ogni spesa legata al Covid.
  • Il Piano Nazionale della Ricerca è ormai nella fase finale di definizione e si sta lavorando sul PNIR, ovvero il Piano nazionale per le Infrastrutture di Ricerca. L’INFN ha ovviamente chiesto l’inclusione nel piano non solo delle proprie infrastrutture esistenti, ma anche di quelle in fase di progetto (Eupraxia, ET). Tuttavia è necessario che anche le regioni sede delle infrastrutture le richiedano, per questo è in corso un coordinamento con le regioni Abruzzo e Sardegna.
  • Dai contatti col MUR in vista del piano straordinario di assunzioni di ricercatori si hanno conferme che la quota destinata all’INFN dovrebbe essere di poco inferiore a 10 milioni (più di 200 posti) e che il termine ultimo per assumere dovrebbe essere il mese di novembre del 2022, con possibilità di chiedere una proroga in determinate condizioni. Sarà permesso bandire posti su tutti e tre i livelli, ma i vincitori dovranno necessariamente essere esterni all’Ente.
  1. Il CD ha approvato finalmente i bandi interni per 427 progressioni di carriera ex art.54 del personale tecnico e amministrativo, che permetteranno di riconoscere l’elevata professionalità dimostrata nel garantire il funzionamento dell’Ente. Il presidente ha espresso particolare soddisfazione per questo provvedimento a cui si è arrivati dopo un blocco delle carriere del personale tecnico e amministrativo che durava dal 2009, a causa di incredibili difficoltà normative nell’individuare le risorse necessarie. Lo sblocco è stato raggiunto grazie anche ad un forte impegno dell’Ente, per il quale il presidente ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito in prima persona. I bandi saranno pubblicati nel mese di novembre e le procedure selettive si svolgeranno entro i primi mesi del 2021. Gli effetti economici saranno retroattivi dal 1-1-2020.
  2. Campana ha informato che la preparazione dei bandi per le procedure selettive interne ex art.22 (bandi interni riservati agli operatoti) ed ex art.15 (progressioni di carriera a primo ricercatore e primo tecnologo) approvate nel CD di settembre, è quasi ultimata. Anche questi bandi saranno pubblicati nel corso del mese di novembre, dopo che sarà completata la migrazione del DB del personale (Godiva) da LNF al CNAF.
  3. Campana ha anche informato che i ministeri vigilanti hanno sollevato dei rilievi piuttosto importanti sul salario accessorio 2017, firmato preliminarmente dall’Ente con le OO.SS. lo scorso gennaio. Una parte dei rilievi riguarda le progressioni interne ex art.53 per i livelli apicali del personale tecnico e amministrativo: un approfondito confronto della delegazione dell’Ente con i funzionari ministeriali ha permesso di chiarire come superare il problema, ma questo allunga i tempi in modo tale che non sarà possibile bandire le circa 300 progressioni art.53 previste entro l’anno, in quanto la copertura è assicurata solo dal salario accessorio 2017, che arriverà dopo. Per questo l’Ente propone di bandirne solo la quota che troverebbe copertura nel salario accessorio 2016, circa 130 progressioni, e di rimandare le rimanenti al 2021, con l’obiettivo se possibile di ampliarne ulteriormente il numero a valere sul salario accessorio 2018.

Viceversa risultano insormontabili le obiezioni fatte dalla Funzione Pubblica al salario accessorio del personale ricercatore e tecnologo, in particolare per quanto riguarda la nuova indennità di “valorizzazione e trasferimento della conoscenza”, inclusa nell'accordo firmato a gennaio, da corrispondere a tutti secondo una tabella predefinita che favorisce leggermente i livelli con salari più bassi, per un totale di circa 600 keuro l’anno. La FP ritiene che questa distribuzione a pioggia non sia accettabile e che vada invece utilizzato un criterio premiale basato su una “valutazione” individuale di ricercatori e tecnologi. Le OO.SS. replicano che tale valutazione non è supportata da alcuna norma contrattuale o accordo sindacale, e la rifiutano in qualsiasi forma venga proposta (l’Ente aveva provato a formulare una proposta basata sulla produzione di un numero minimo di articoli o prodotti, in maniera simile a quanto richiesto per la VQR). Non essendo possibile trovare un nuovo accordo, il salario accessorio 2017 dei livelli I-III resta sospeso (e l’indennità in questione non pagata), ma il problema normativo dovrà essere discusso a un livello superiore che coinvolga le confederazioni sindacali, l’ARAN e la Consulta dei Presidenti degli EPR.

  1. Il presidente ha informato che a LNGS procede l’attività di dismissione di Borexino ed LVD, per entrambe sono stati allocati i fondi e definito il RUP per una gara europea. Tuttavia per LVD bisogna raggiungere un accordo con le istituzioni russe che sono proprietarie di una parte del rivelatore.

Il BMBF (ministero della ricerca tedesco) ha espresso interesse a finanziare attività a LNGS per circa 6 milioni nell’ambito di un più ampio schema di collaborazione con l’Ente, che coinvolge anche il test dei magneti per HilumiLHC.

Infine, un consorzio di università abruzzesi e marchigiane ha chiesto di ospitare a LNGS un centro di calcolo che utilizzerà delle macchine HPC dismesse dal Cineca.

  1. Il prof. Previtali, con la nomina a direttore di LNGS, ha rassegnato le dimissioni dal coordinamento della Commissione Nazionale Trasferimento Tecnologico. Il presidente ha nominato nuovo coordinatore Cino Matacotta, da sempre parte del CNTT e profondamente addentro alle dinamiche dell’attività ed alle diverse iniziative in corso. Mariangela Cestelli Guidi (LNF) è stata nominata vice-coordinatrice e sono stati aggiunti alla CNTT due nuovi componenti: Giorgio Keppel (LNL) ed Alessandro Lonardo (Roma).
  2. Il MAECI ha scelto la collega Cristina Biino (TO) come nuovo attaché scientifico a Ginevra.
  3. E’ stata approvata una delibera che innalza a 75 keuro i limiti di firma degli ordini (forniture e servizi) per i direttori delle sezioni, dei centri nazionali e di AC, grazie al DL 76 dello scorso luglio (decreto semplificazioni) che ha appunto innalzato il limite dell’affidamento diretto a 75 keuro fino al 31-12-2021. Resta a 200 keuro il limite di firma per i direttori dei Laboratori Nazionali.
  4. Su proposta del DG, è stata pubblicata nello stesso giorno del CD una circolare che bandisce nuove posizioni di telelavoro, i cui contratti termineranno il 30 settembre 2021, in modo da allinearsi alla scadenza dei contratti sospesi per il lockdown e partiti poi lo scorso settembre. Le domande vanno presentate entro il 13 novembre utilizzando il modulo reperibile all’allegato 2 del disciplinare sul telelavoro.
  5. Marco Pallavicini ha presentato una proposta di riforma del disciplinare Assegni di ricerca che venga incontro soprattutto alle seguenti esigenze:
  • Offrire tutele maggiori rispetto a una borsa di studio, che al momento è l’unico contratto percorribile in una serie di casi.
  • Avere una procedura di attribuzione diretta degli assegni per i vincitori di bandi competitivi interni (tipo grant di CSN5) o per persone collocate utilmente in graduatorie di bandi competitivi nazionali o internazionali.
  • Avere uno strumento per dare direttamente una borsa a studenti di dottorato selezionati nell’ambito di progetti europei, tipo ITN.
  • Stabilire tre diversi livelli di retribuzione commisurati all’esperienza del titolare dell’assegno. Resta inteso che l’assegno di ricerca deve essere usato prioritariamente per i giovani, ma esistono casi limitati nei quali un uso diverso può essere giustificato (rientri dall’estero, persone di particolare qualificazione, professionalità per le quali c’è una forte concorrenza dalle imprese).

Nella discussione c’è stata una generale condivisione degli obiettivi e delle soluzioni prospettate, ma prudenza è stata espressa da molti verso un uso troppo ampio questa forma contrattuale. E’ stato anche richiesta una revisione del disciplinare borse di studio, che la Giunta ha confermato di avere già in programma.

  1. Il Sistema Informativo ha presentato il nuovo Tool libro firma online, che permetterà la firma remota di tutti i documenti dell’Ente. Comprende parecchie funzionalità e funziona anche da smartphone. Potrà essere integrato con altri tool che dematerializzano le pratiche, a cominciare dalle RDA. Il tool è in fase di test in alcune strutture, e nei prossimi mesi sarà reso gradualmente operativo per tutti.
  2. E’ stato rinnovato per ulteriori 5 anni lo User Agreement dell’Ente col Fermilab.
  3. E’ stato approvato un accordo col Centro Fermi per la gestione del progetto Extreme Energy Events – La scienza nel cuore dei giovani (EEE), che consiste in una rete di rivelatori di raggi cosmici installati e operati nelle scuole superiori su tutto il territorio nazionale, in grado di rivelare sciami estesi di grandi dimensioni. L’INFN contribuirà alla manutenzione e all’upgrade dei rivelatori con proprio personale e con un cofinanziamento di 195 keuro annui nel triennio 2021-23.

Elenco delibere:

 

15655

  assegnazione contratto al Dott. L. Zambelli vincitore per scorrimento graduatoria della procedura selettiva n....

15669

  modifica limite di competenza in materia di appalti di servizi e forniture, ivi compresi i servizi di ingegner...

15668

  emissione bando per procedura selettiva per la progressione di livello nei profili, ai sensi all'art. 54 del C...

15667

  approvazione proroga non onerosa di 36 mesi, n. 2017-13-H.0.1-2020 relativa all’accordo ASI-INFN n. 2017-13-H.0

15666

  approvazione delle aggiunte, modifiche e cancellazioni al Programma Biennale degli acquisti di Forniture e Ser...

15665

  approvazione stipula contratti di locazione relativi agli immobili ubicati presso il piano terra e del primo p...

12568

  approvazione atti conclusivi della procedura di acquisto, tramite il mercato elettronico della Consip S.p.A. (...

12567

  approvazione graduatoria per conferimento borse di studio (bandi n. 22372/2020, 22373/2020, 22374/2020, 22375/2020)

12566

  assegnazione contratti a tempo determinato trimestrali

12565

  approvazione graduatoria concorso a tempo indeterminato bando n. 21189/2019 per un posto di Coll. Amm. VII liv...

12564

  approvazione selezione contratti a tempo determinato (rif. FE/T3/22120, LNF/C6/22122, FI/C6/22121, LNF/T3/2173...

15649

  approvazione "Written consent to renew Non-Proprietary User Agreement between Fermi Research Alliance, LLC ope...

15647

  nomina Dott. V. Padroni quale Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza dell’INFN

15645

  attribuzione indennità art. 22 DPR 171/91 ai Dott.  Sandra Malvezzi Sez. Milano Bicocca, Franco Spinella Sez...

12573

  ratifica disposizione presidenziale n. 22498 del 9 ottobre 2020 relativa all’approvazione dell’Atto di Pro...

12572

  autorizzazione adesione Convenzione Consip per la fornitura di buoni pasto per la Sezione di Pisa per la durat...

12571

  approvazione procedura negoziata a favore della società MB ELETTRONICA per l’affidamento della fornitura di...

12570

  approvazione nuova graduatoria finale della gara indetta con delibera GE 12275 e affidamento alla GUARNERI S.r...

12569

  indizione di una gara in ambito comunitario, a procedura aperta per l’affidamento della fornitura delle sche...

15654

  assegnazione contratto a tempo determinato art. 20 al Dott. G.F. Tassielli presso la Sez. Lecce

15653

  assegnazione contratti a tempo determinato art. 15 e 36

15652

  ratifica delibera GE del 30 ottobre 2020: ratifica disposizione presidenziale n. 22498 del 9 ottobre 2020 rela...

15651

  approvazione “Memorandum between the Interaction Collaboration and the Fermi National Laboratory”

15650

  approvazione “Memorandum of Understanding for the GRIT array (Granularity, Resolution, Identification, Trans...

15639

  autorizzazione partecipazione alla “Procedura aperta per l’affidamento del contratto avente ad oggetto la ...

15638

  modifiche all’“Accordo Attuativo dell’Accordo Quadro di collaborazione per lo svolgimento di attività d...

15637

  emissione bando borse di studio, Sez. Catania, LNF, LNL, Milano e Napoli

15636

  variazioni Bilancio di Previsione 2020

15635

  ratifica delibera n. 12562 del 21 ottobre 2020: ratifica disposizione presidenziale n. 22456 del 2 ottobre 202...

15646

  trasferimento del Dott. A. Variola dei LNF presso la Sez. Roma

15671

  approvazione “Accordo di collaborazione tecnico-scientifica per lo studio di fattibilità relativo alla real...

15670

  approvazione proroga sino al 31.12.2021 degli Accordi tra INFN e CINECA: - Accordo quadro di collaborazione  ...

15644

  approvazione schema di “Accordo di Collaborazione Scientifica tra l’Università Cattolica del Sacro Cuore ...

15643

  approvazione schema di “convenzione per il posizionamento  del centro elaborazione dati (CED) della Sezione...

15642

  approvazione schema di “Accordo di Collaborazione tra INFN  e  il Museo della fisica e Centro Studi e Rice...

15641

  approvazione correzione importo riportato nella delibera CD n. 15563 relativo “Convenzione tra l’INFN e l’Università degli studi di Napoli per il finanziamento di un posto di ricercatore a tempo determinato ai sensi dell’articolo 24, comma 3, lettera a), della Legge n. 240/2010”

15640

  approvazione “Convenzione tra l’INFN e l’Università degli studi di Bologna per il cofinanziamento di un...

15648

  approvazione "Agreement for Accession to the MEDIPIX 4 Collaboration Agreement” e relativo “MEDIPIX 4 Coll...

15664

  approvazione della proroga del contratto di sub-locazione ad uso ufficio dei locali ubicati a Bruxelles, per i...

15663

  rettifica delibera CD n. 15615 relativa all’emissione bando concorso per un posto a tempo indeterminato di C...

15662

  stipula contratto d’opera art. 7 co. 6 DLvo 165/2001 alla Dott.ssa F. Grigoletto, Uff. Comunicazione, Presidenza

15661

  assunzione a tempo indeterminato con profilo di Tecnologo III liv vincitori concorso n. 21505/2019 LNF, 21506/...

15660

  assunzione a tempo indeterminato con profilo di CTER VI liv vincitori concorso n. 21548/2020 LNF, 21549/2020 L...

15659

  assunzione a tempo indeterminato vincitori concorso - n. 22121/2019 per n.1 Coll. Amm. VII liv., Sez. Roma - n...

15658

  emissione bando concorso posto a tempo indeterminato per n.1 Coll. Amm. VII liv., LNL (PTA 2019-2021)

15657

  emissione bando concorso posto a tempo indeterminato per n.1 CTER VI liv., Sez. Miano/LASA e n. 3 CTER VI liv....

15656

  assegnazione contratto a tempo determinato art. 36 al Dott. Mohamed Rashad Anwar Darwish presso la Sez. Napoli...

 

Wednesday the 12th. Joomla Templates Free. Custom text here
Copyright 2012

©