Warning: Creating default object from empty value in /siti_joomla/rnric/plugins/system/helix/core/wp_shortcodes.php on line 97
Circolare su autorizzazione Enti di Ricerca a bandire (2011-2013) e assumere (2010-2011)

Circolare su autorizzazione Enti di Ricerca a bandire (2011-2013) e assumere (2010-2011)

Category: Note e Circolari Written by Paolo Valente Hits: 6123

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, ha pubblicato la nota circolare del 18 ottobre 2011 con oggetto "Programmazione del fabbisogno di personale  triennio 2011-2013. Autorizzazioni a bandire per il triennio 2011-2013 e ad assumere per gli anni 2010 e 2011."

Viene allegato il Decreto del Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, di concerto con il Ministro dell'Economia e Finanze e del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, che definisce le modalità applicative dei tagli introdotti dal decreto legge 112/2008 (convertito dalla legge 133/2008) e in particolare il computo delle risorse liberate dal personale cessato dal servizio. Tale decreto era atteso da molti mesi e aveva introdotto un notevole ritardo, come sottolineato da diverse circolari della Funzione Pubblica.

La circolare ricorda, inoltre, come il regime delle assunzioni sia diversificato (100% del turnover per il 2010, 20% a partire dal 2011, che passa al 50% solo per il 2014 e al 100% per il 2015) e anche le modalità di calcolo del budget delle assunzioni. 

Da notare come questa nota circolare sottolinei che le dotazioni organiche degli Enti di Ricerca debbano essere elaborate per profili professionali e per livelli distinti. 

Si ribadisce come tutte le progressioni di carriera determinate negli anni 2011-2013 hanno effetto, per questi anni, esclusivamente giuridico e non economico. Infine si conferma come le progressioni all'interno dei profili di ricercatore e tecnologo, ai sensi dell'art. 15 del contratto collettivo, vanno finanziati "sulle risorse assunzionali", ovvero vengono considerate come nuove assunzioni e seguendo tutte le norme relative al reclutamento con concorso pubblico.