Pubblicata la circolare sulle chiamate dirette negli Enti di Ricerca

Category: Notizie Written by antonio passeri Hits: 10141

Finalmente è stata pubblicata la circolare del MIUR che regola le chiamate dirette negli Enti di Ricerca, previste all’art.13 del DL 213 del 2009, entro il 3% dell’organico, per ricercatori e tecnologi “di altissima qualificazione scientifica negli ambiti disciplinare di riferimento, che si sono distinti per merito eccezionale ovvero che siano stati insigniti di alti riconoscimenti scientifici in ambito internazionale”. Le chiamate sono possibili “previo nulla osta del ministro IUR sulla base del parere positivo del Comitato di Esperti per la Politica della Ricerca (CEPR)”.

La circolare definisce tre diverse tipologie di chiamate dirette:

1.       Le chiamate a valere sui fondi “propri” dell’Ente, ovvero quelle che non sono finanziate con una voce ad hoc nel FOE. Tali chiamate sono sempre possibili purché l’Ente disponga del posto libero in pianta organica e della relativa copertura economica. In questa categoria sono ammesse anche chiamate per promozione di ricercatori e tecnologi già di ruolo nell’Ente stesso che si sono distinti per “meriti eccezionali”, tuttavia il numero di queste chiamate di interni non può superare il 50% delle chiamate di tipo 2 (vedi sotto) nello stesso Ente.

2.       Le chiamate a valere su quota riservata del FOE con avviso MIUR.  Per tali chiamate la copertura finanziaria viene dal FOE, mentre il posto viene considerato extra pianta organica e non è mai “consolidabile” nella pianta organica stessa. Ovvero al termine del rapporto di lavoro il posto sparisce e la sua copertura economica torna al MIUR. Gli Enti potranno proporre annualmente dei propri candidati a queste chiamate, in risposta ad un avviso del MIUR. Tutte le proposte verranno valutate in modo comparativo dal CEPR che produrrà una graduatoria di merito di tutti i candidati (mentre per le chiamate di tipo 1 dava solo un parere positivo o negativo), che saranno chiamati progressivamente fino alla capienza del fondo ad hoc. La graduatoria vale un anno.

 

3.       Le chiamate a valere su fondi propri con avviso MIUR. Gli enti possono chiedere al MIUR il nulla osta ad assumere i propri candidati presentati al punto 2 che non sono rientrati nella copertura FOE. Per questi però è di nuovo necessario avere il posto libero in pianta organica e la copertura finanziaria interna.