Resoconto del CD del 27 e 28 giugno 2018

Category: Notizie Written by antonio passeri Hits: 3631

Riunione pre-CD 27 giugno 2018

Il Presidente informa che la dott.ssa Barillà è stata promossa e quindi non sarà più il nostro interlocutore alla Funzione Pubblica.

Relazione Fondi esterni – A. Staiano

Staiano ricorda che è stato nominato responsabile del servizio Fondi Esterni a partire dal 1 maggio 2018. Inizialmente c’è stato un confronto con la GE e il DG per capire esigenze e struttura del servizio e la definizione degli obiettivi. Questa fase è stata seguita dal recupero delle informazioni riguardanti il corrente funzionamento del servizio e dai contatti con V.Vercesi, suo predecessore. Successivamente sono stati seguiti i seguenti passi:

Tutto questo processo è servito per arrivare a una proposta di uno schema organizzativo per rilanciare e promuovere le azioni del servizio, che è stato discusso e concordato col DG.

Dal grafico storico delle entrate si vede chiaramente che dal 2010 si assiste alla diminuzione del FOE e all’incremento dell’apporto dei fondi esterni con vincolo di destinazione.

Il Framework Programme 9 presentato dalla Commissione Europea il 7 giugno per gli anni 2021-2027 è moto indirizzato all’innovazione ed è organizzato in tre “pilastri”:

FP9 vede un incremento nel finanziamento di 20 G€ rispetto a H2020.

Le linee guida seguite da Stiano sono:

La Divisione Fondi Esterni è all’interno della Direzione Servizi alla Ricerca e ha una struttura ramificata che prevede:

Per questo servizio si ritiene necassrio l’innesto di 5 unità di giovani post-doc (con PhD in Fisica, Ing., Informatica) per il potenziamento di excellence e collective research da collocare nelle sezioni di rilievo per le specifiche tematiche (Energia, Health, Beni Culturali, ICT, Electronica-Detectors, Astro-Space, Acceleratori…).

Le call Naz/Reg. sono legate fortemente al territorio e nei territori devono trovare collaborazione. Gli uffici coinvolti sono quelli esistenti delle strutture locali. Laddove non ci siano occorre recuperare personale locale già strutturato interessato a interloquire con le Regioni, esportando i modelli di successo esistenti nell’ente. Per le parti affini della progettazione vi sarà coordinamento con gli uffici del servizio progettazione EU/Int.

I task dei servizi Progettazione:

  1. Informazione sui bandi, Infoday
  2. Influenzare i bandi per fare il matching con le attività scientifiche dell’ente
  3. Interagire con CSN e progetti speciali, Scouting
  4. Career building
  1. Supporto alla pre-assegnazione del grant
  1. Relazioni con altri uffici

Altri uffici interni; Contatti con uffici EC; Ufficio di Brussels; Uffici MIUR e Regioni; TT; Altre istituzioni (Fondazioni Bancarie, Venture Capital, altro)

  1. Disseminazione

 Link con TT, CC3M, Ufficio Comunicazione Infn

Un utente verrebbe informato delle opportunità disponibili prima di tutto con i vari infoday, le  CSN etc. Poi si potrà interfacciare con l’opportuno servizio progettazione, che contatta anche il servizio gestione per il supporto del caso. Si formerà poi un team di supporto alla preparazione del progetto, che segue il PI per tutto il proposal.

Prossimi passi:

Nella discussione che segue vengono chiesti chiarimenti sul ruolo che avranno i servizi fondi esterni locali e sulla funzione dei post-doc che si intende reclutare per la progettazione. Staiano assicura che i servizi locali non perderanno competenze, saranno solo interfacciati con la Divisione che offrirà coordinamento e linee guida. Alcune persone dei servizi locali avranno anche un ruolo nazionale. Per quanto riguarda i post-doc avranno il compito di individuare le opportunità offerte dai vari bandi rispetto a specifici settori disciplinari nei quali hanno una pregressa competenza scientifica.

Viene espresso un generale apprezzamento per l’organizzazione proposta, che ha il pregio di utilizzare al meglio le competenze già presenti e di identificare con chiarezza gli uffici a cui rivolgersi ed i loro compiti di coordinamento. Viene sottolineato che il disciplinare di AC andrà aggiornato quanto prima in accordo con questo schema.

Passeri apprezza che il rapporto proposto con le CSN punta a favorire l’interfaccia dei ricercatori con  i servizi progettazione, in un processo bottom-up senza direttive a priori.

Alcuni direttori propongono al presidente di assegnare a Staiano la responsabilità dell’intera Direzione Servizi alla Ricerca, ma  il presidente suggerisce di andare per gradi e portare ora a compimento questa struttura, poi si valuterà il futuro assetto di tutta la direzione.

Gomezel esprime soddisfazione e ringrazia Staiano per avere rimesso in gioco tutte le persone competenti diffuse e in AC che sentivano da tempo la mancanza di un coordinamento e di valorizzazione delle loro professionalità; confermando quanto sia importante un approccio che passi dall’ascolto di tutte le persone coinvolte prima di costruire un modello organizzativo.

Gomezel solleva il problema che il sito web AC non corrisponde alla nuova struttura prevista dal disciplinare organizzativo. Questo sta comportando una difficoltà di comunicazione con gli uffici di AC competenti per le varie materie. S.Falciano commenta che, una volta definiti i corretti punti di informazione in AC, bisognerebbe anche evitare che tutti i singoli si rivolgessero direttamente ad AC scavalcando le amministrazioni locali.

 

Relazione L. Tomassetti – P.Lubrano su: Analisi degli indicatori ASN in SC02/A1 nel SSD FIS01

Vi sono 422 strutturati in FIS01 a fine 2017. È stato preso in considerazione il periodo di pubblicazione 2002-2016 ed i dati relativi alle citazioni fino a maggio 2018. I tre indicatori ASN sono il numero di pubblicazioni, il numero di citazioni e l’h-index, che mostrano una significativa correlazione. La loro distribuzione è fortemente distorta dai grandi esperimenti, per cui le mediane cadono in una regione irraggiungibile per chi lavora in esperimenti che pubblicano poco. Tuttavia suddividendo FIS-01 in tre sotto campioni in base al numero medio di co-autori degli articoli (<200, fra 200 e 1200, >1200) si ottengono mediane che in tutti e tre i campioni vengono superate da una frazione di circa il 60%. La soluzione appare interessante e potrebbe essere proposta all'ANVUR.

 

Comunicazioni

    Il presidente ha reso noto che la bozza di ripartizione del FOE è stata inviata al parlamento e che l’assegnazione all’INFN è così articolata:

Da notare che lo scorso anno l’assegnazione ordinaria era di 232 milioni, quindi la cifra ora proposta include la quota che fino allo scorso anno era distribuita in modo premiale.

Fra i progetti di ricerca internazionale ELI è passato sotto la responsabilità del CNR ed EuroFEL sotto quella di Elettra (ma l’INFN riceverà dagli Enti responsabili la sua quota). Le altre assegnazioni per ricerca internazionale sono:

La progettualità straordinaria infine contiene 2 milioni per big data.  I restanti 250 keuro sono il contributo per la partenza dell’università del mare a Ostia.

Il FOE complessivamente ammonta a 1.7 miliardi con una leggera risalita rispetto allo scorso anno.

L’ultimo Council del CERN ha approvato il medium term plan che contiene il progetto FCC, ancora molto indeterminato, ma anche CLIC e AWAKE. Non è chiaro però se il CERN possa avviare gli sviluppi tecnologici che consentano un passaggio intermedio verso FCC. Ci sono proposte per fare dei prototipi negli Stati membri, ma non c’è un chiaro progetto di R&D per i magneti.

Vi sono richieste di allargamento geografico del CERN che richiedono la definizione di una policy che tenga conto della consistenza della comunità di fisica delle particelle attiva nei paesi che chiedono di entrare come membri.

Si sta definendo il preparatory group per la European Startegy. Ne faranno parte, fra gli altri,  A.Zoccoli, nominato da ECFA, P.Sphicas, M.Zito, C.Biscari, B.Gavela, B.Heinemann.

L’INFN organizza a Roma il 6 e 7 settembre prossimi il “Town meeting” per discutere sul contributo italiano alla strategy. Il meeting sarà aperto a tutti, i dettagli organizzativi saranno diffusi a breve.

Si comunica la composizione della Commissione per il concorso a Primo Tecnologo: Piero Mandò (presidente), Agostino Lanza (PV), Alberto Franceschi (LNF), Eleonora Luppi (FE) e Paola Tropea (CERN).

Il presidente chiede ai direttori di inviargli entro il CD di luglio le proposte per le commissioni a dirigente di ricerca, primo ricercatore ed i 4 concorsi a ricercatore III livello.

Il presidente riferisce che l’ufficio concorsi ha manifestato una forte sofferenza dovuta al carico di lavoro eccezionale di questi giorni, e che all’interno di AC è stata trovata una soluzione per assicurare all’ufficio il supporto necessario.

Stabilizzazioni: è stato presentato un ricorso al TAR contro il bando per la stabilizzazione di ricercatori e tecnologi, che chiede l’apertura anche a chi raggiunge i requisiti con anzianità mista (tempo determinato + assegni). Il giudice si pronuncerà il 12 settembre. Per quanto riguarda invece le stabilizzazioni del personale tecnico ed amministrativo vanno risolti due e tre casi delicati ma si prevede di poter procedere all’assunzione a tempo indeterminato a settembre. Lo stesso si vorrebbe fare con ricercatori e tecnologi entro il 1 dicembre.

Masiero relaziona sulle trattative sindacali. Una sigla sindacale (FLC) ha informato che alcuni idonei dei concorsi per ricercatore del 2016 hanno chiesto supporto per contestare la decisione dell’Ente di non scorrere le graduatorie ed ha chiesto le motivazioni di questa decisione. La delegazione ha risposto verbalmente, ma non per iscritto come auspicato dal sindacato.

Per quanto riguarda il salario accessorio, per il 2016 si sono fatti solo alcuni interventi singoli in accordo con il sindacato. Alcune richieste sono state contestate perché non consentivano una corretta distribuzione, rimandandole al 2017. Gli interventi del 2016 hanno fatto aumentare il fondo da 1.9 Meuro al 2.055 Meuro. Il CD discute che strategia seguire per il 2017, giungendo ad un accodo di massima.

Il Presidente comunica che la GE ha deciso di costituire un GdL per il disciplinare sul lavoro agile composto dal DG Quarda, Renato Carletti, Roberto Gomezel, Alberto Masoni e Pierluigi Campana. Il RN dei ricercatori non viene incluso in quanto ha dichiarato che tale strumento è in conflitto con l’autonomia della ricerca e comunque già presente nella forma dell’attività fuori sede.

Passeri chiede al Presidente e al CD quale sia l’orientamento a seguito della lettera aperta inviata dall’Assemblea dei Ricercatori riguardo alle distorsioni che sarebbero causate dai punteggi assegnati alle diverse tipologie di titoli e dalle soglie minime da superare nei concorsi a dirigente di ricerca ed a primo ricercatore. Il presidente dichiara che ritiene necessario mettere alla prova disciplinare e bandi nei prossimi concorsi e solo successivamente individuare i punti su cui intervenire con delle modifiche. L'impianto attuale è frutto di un percorso di preparazione ed è stato votato dal CD: il presidente non è disposto a metterlo in discussione senza averlo applicato mai.

 

 

CD 28 giugno 2018

Nuovo assetto del MIUR: non vi sono ancora stati contatti col sottosegretario con delega alla ricerca Fioramonti.  Il nuovo capo di gabinetto Chinè è molto stimato e si pensa di programmare un incontro a breve.

Viene approvato il verbale del CD di maggio.

Il CD vota per eleggere il nuovo direttore del TIFP. Giuseppe Battistoni viene eletto all’unanimità (32 voti su 32). Prenderà servizio il 2 settembre.

Approvato il pagamento della seconda quota 2018 al consorzio EGO per 2.25 milioni

Approvata variazione di bilancio di previsione con l’assegnazione di ulteriori 2 milioni di avanzo vincolato.

Approvata assunzione di due vincitori di concorsi per Operatore Tecnico riservati a categorie protette a Firenze e Roma.

Approvati bandi riservati a categorie protette per 3 collaboratori di amministrazione VII liv a Pavia, LNS e Torino, e due CTER VI liv a Torino.

Approvati bandi per tre borse di studio per laureati: 2 a  LNF e 1 in AC.

Deliberata l’emissione di due bandi per Primo Ricercatore a LNS e LNGS ed uno a primo tecnologo a LNGS, a valere sui 73 posti finanziati dalla legge di stabilità. 

Approvato il riconoscimento società Sybilla Biotech, che si occupa di software per la simulazione di molecole a scopo farmacologico, come spinoff dell’INFN. L’Ente contribuisce solo in-kind con spazi e attrezzature, ma condivide la proprietà intellettuale.

Approvato un MoU con la Vertis SGR SpA a la Venture Factory srl, due società specializzate negli investimenti in trasferimento tecnologico. L’INFN si rende a segnalare agli investitori tecnologie sviluppate al proprio interno, previo consenso dei ricercatori coinvolti. A loro volta gli investitori, valutate le segnalazioni, potranno manifestare un eventuale interesse ad approfondire la conoscenza della tecnologia attraverso incontri con i ricercatori e proporre un bussiness plan.

Approvato il cofinanziamento di un RtdA a Ferrara.

Nominato Comitato Scientifico del GGI:  ne fanno parte ex officio il presidente della CSN4 ed il direttore del GGI. Ad essi si aggiungono:

Approvato un cooperation agreement con MPI nell’ambito della collaborazione GERDA, per un costo di 250 keuro da reperire nel bilancio della CSN2.

Approvato il MoU dell’esperimento Moedal a LHC per la ricerca di monopoli magnetici, senza costi per l’Ente.

Approvato il MoU della collaborazione FAZIA per la realizzazione di un prototipo di rivelatore per la misura di reazioni nucleari con fasci radioattivi. L’Ente contribuisce con 386 keuro nel quinquennio 2018-2022, da reprire nel bilancio della CSN3.

Approvata la Relazione annuale sulla performance dell’Ente. Il RNTTA Gomezel si astiene perché, come purtroppo avviene tuti gli anni, la relazione non è stata circolata in anticipo né discussa.

Prorogati 10 contratti td di personale stabilizzando.

Assegnati 6 contratti td art.36 e prorogati altri 8 contratti art.15 o 36.

Deliberati due contratti td su progetti esterni ex art.20 Legge 127/2003 (chiamata diretta) a Padova e Pavia

Approvato il contratto con la società BEST Teratronics Ltd per la somministrazione del fascio del ciclotrone di SPES e la necessaria locazione di parte dei locali di SPES, per la durata di 6 anni. La BEST verserà all’INFN 1.575 milioni per la locazione e 8.715 milioni per il fascio del ciclotrone.

Approvata l’autorizzazione all’acquisto di 3 unità immobiliari confinanti con LNF per il costo di 570 keuro. L’area acquisita farà parte del complesso EUPRAXIA.

Approvato il disciplinare organizzativo dei LNS che comprende 3 divisioni (ricerca, acceleratori, tecnica e servizi) e 6 servizi generali (amministrazione, direzione, personale, fondi esterni, radioprotezione, prevenzione e protezione). Le divisioni si articolano in 11 servizi e 17 reparti.

Il direttore di Pisa richiama la necessità di sbloccare l’approvazione anche dei nuovi disciplinari delle sezioni, in attesa da tempo.

Il RN dei ricercatori osserva i disciplinari organizzativi prevedono, fra le funzioni dei direttori, la responsabilità del personale della struttura.  Chiede che nei prossimi disciplinari si inserisca in quel punto un richiamo all’art. 3 dello Statuto dell’INFN, che riassume diritti e doveri generali del personale.

Ratificata la delibera di GE che approva il nuovo Regolamento missioni. Tuttavia la sua effettiva entrata in vigore sarà fissata con successiva delibera del CD a seguito dell’adeguamento del portale missioni.

Assegnato nuovo contingente di ore di lavoro in turno.

Approvato un accordo quadro con ospedale San Raffaele per la collaborazione nell’uso di sorgenti monocromatiche di raggi X da ICS.

Approvato schema di accordo con università di Bologna nell’ambito del progetto HARMONY.

Deliberata l’emissione di un bando di concorso per un posto di tecnologo a RM3

Approvata una rettifica della delibera del CD di maggio con sui sono stati emessi 49 posti da ricercatore a valere sui 73 finanziati dalla legge di stabilità. La rettifica riguarda i titoli richiesti per la partecipazione, che vengono ristretti al solo possesso del dottorato di ricerca (o titolo equivalente conseguito all’estero).

Il presidente comunica le richieste di congedo ricevute: Setmiatze (Napoli) al CERN 9 mesi con assegni. Paolo Nason (MIB) 2 mesi al CERN. Federico Antinori 5 mesi al CERN con assegni. Fabio Pellegrino al CERN 1 anno senza assegni (tecnico senior). Marco Nardecchia 2 mesi in più al CERN. Il CD non ha obiezioni.

Elenco delibere:

 

 

CD

14797

  emissione bando borse di studio, LNF, Amm. Centrale

CD

14802

  approvazione "Cooperation Agreement  between the Max-Planck Institut für Kernphysik and INFN" nell’ambito ...

CD

14801

  nomina Comitato Tecnico Scientifico del GGI

CD

14800

  approvazione “Convenzione tra INFN e Università degli Studi di Ferrara per il cofinanziamento di un posto d...

CD

14799

  approvazione schema di “Memorandum of Understanding (MoU) tra Vertis SGR SpA con Venture Factory Srl e INFN

CD

14798

  riconoscimento Sybilla Biotech s.r.l. come “Impresa Spin off dell’INFN” e approvazione relativi schemi d...

CD

14807

  assunzione a tempo indeterminato concorso n. 19208/2017 (L. 68/99 art. 1) di n.1 unità di personale con profi...

CD

14806

  emissione bandi concorso per assunzione a tempo indeterminato (L. 68/99 art.1) di n.5 unità di personale con ...

CD

14805

  approvare il documento “Relazione annuale sulla performance” dell’INFN dell’anno 2017

CD

14804

  approvazione “Memorandum of Undestanding FAZIA Four π A and Z Identification Array – Experimental Phase 2...

CD

14803

  approvazione “Memorandum of Understanding for the execution of the LHC MoEDAL Experiment

CD

14812

  assegnazione contratto art. 20 D.Lgs 127/2003 al Dott. M. Garcia Echevarria presso la Sez. Pavia nell’ambito...

CD

14811

  assegnazione contratto art. 20 D.Lgs 127/2003 alla Dott.ssa Hevjin Yarar presso la Sez. Padova nell’ambito d...

CD

14822

  modifica schede tecniche delibera CD n. 14778 relativa all’emissione bandi quattro concorsi per assunzione a...

CD

14817

  approvazione Disciplinare organizzativo dei LNS

CD

14816

  approvazione ratifica con modifiche delibera GE n. 11720 relativa al “Disciplinare sul trattamento di missio...

CD

14815

  approvazione integrazioni al Programma Biennale degli Acquisti di Beni e Servizi da eseguire nel biennio 2018-...

CD

14814

  autorizzazione acquisto n. 3 unità immobiliari di proprietà dei sigg.ri Remo e Rita Nadai , siti nel Comune ...

CD

14813

  approvazione stipula contratto di somministrazione fascio del ciclotrone e del contratto di locazione di parte...

CD

14794

  pagamento contributo al Consorzio EGO seconda quota per il 2018

CD

14821

  emissione bando concorso a tempo indeterminato per un posto di Tecnologo III liv., Sez. Roma Tre

CD

14820

  approvazione schema di “Agreement with Linked third Party” tra l’INFN che agisce tramite il CNAF, e Alma...

CD

14819

  approvazione l’Accordo quadro tra INFN e Ospedale San Raffaele Srl

CD

14818

  assegnazione ulteriore contingente turni per l’anno 2018

CD

14796

  assunzione a tempo indeterminato concorso n. 18932/2017(L. 68/99 art. 1) di n.1 unità di personale Op.Tec. VI...

CD

14795

  variazioni al Bilancio di Previsione 2018

CD

14793

  Rinnovo cariche direttive: Elezione Direttore TIFPA, Dott. Giuseppe Battistoni per il prossimo quadriennio a f...

CD

14810

  proroga termine scadenza contratti a tempo determinato art. 15 ai sensi dell’art.20 comma 8 D.Lgs. n. 75/2017

CD

14809

  assegnazione contratti art. 15 e 36

CD

14808

  emissione bandi concorso a tempo indeterminato per un posto di Ric. II liv.- LNS, un posto di Ric. II liv. –...