Warning: Creating default object from empty value in /siti_joomla/rnric/plugins/system/helix/core/wp_shortcodes.php on line 97
Mozione 23 luglio 2012 su spending review

Mozione 23 luglio 2012 su spending review

Category: Documenti Assemblea Written by Paolo Valente Hits: 4002

(formato pdf)

Roma, 23 luglio 2012

 

Documento riguardo al Decreto Legge del 6 luglio 2012, n. 95 (Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica)

L'assemblea dei rappresentanti dei ricercatori e associati alla ricerca delle 20 sezioni e dei 4 laboratori nazionali dell'INFN ha approvato (con una larghissima maggioranza, ben maggiore di quella richiesta, pari a 2/3 dei rappresentanti e metà delle strutture) il presente documento riguardo al Decreto Legge del 6 luglio 2012 n.95 (Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica).

 

L'assemblea, solidale con il presidente dell'INFN Prof. Fernando Ferroni, sostiene il suo impegno nel difendere e garantire l'eccellenza dell'attività di ricerca di tutte le componenti dell'Ente.


Chiede che il Presidente rappresenti presso gli organi governativi le istanze della nostra comunità che hanno il solo scopo di sostenere e garantire la qualità del nostro lavoro al servizio della società italiana.


E' parere di questa Assemblea che i provvedimenti per gli Enti di Ricerca riportati nel DL, riguardanti la riduzione del personale tecnico e amministrativo, l'impossibilità in qualsiasi misura di assumere giovani ricercatori, e il taglio dei fondi ordinari di ricerca, vadano ritirati. Rimarchiamo, infatti, che nella presente azione legislativa si ignora il fatto che l' investimento nei giovani ricercatori porta di ritorno nel nostro paese dei finanziamenti Europei pari a circa dieci volte la spesa destinata a queste assunzioni.

Tale richiesta si basa su alcune considerazioni fondamentali:

 

E' regola generale, e non solo in Italia, che garanzia di una ricerca di eccellenza sia la possibilità di affidarsi a una programmazione pluriennale basata su finanziamenti certi.

 

I ricercatori e gli associati alla ricerca INFN sono pronti a intraprendere, di concerto con il Presidente e la dirigenza dell'Ente, qualunque azione efficace al sostegno della ricerca di base, che riteniamo sia un impegno etico nei confronti della società italiana.