Resoconto del CD del 24-25 ottobre 2019

Creato: Domenica, 03 Novembre 2019 Data pubblicazione Scritto da Antonio Passeri

1.    Sono stati eletti i direttori di Trieste, Bologna e Milano. E’ bene notare che la maggioranza in CD è sempre calcolata sui 34 componenti  ufficiali ed è quindi  pari a 18 voti, indipendentemente dal fatto che vi siano posti vacanti (2 membri di GE) o assenti (2 nella seduta odierna). Di seguito il dettaglio delle votazioni:
Trieste. Nella consultazione locale hanno votato 58 su 92 aventi diritto. Rinaldo Rui 42 voti, Valter Bonvicini 2, bianche 12, nulle 2.  Votazione in CD: Rui 28, bianche 2. Eletto Rui per un secondo mandato.
Bologna. Nella consultazione locale hanno votato 151 su 152 aventi diritto. Vincenzo Vagnoni 75, Eugenio Scapparone 73, 2 bianche, 1 nulla. Il CD ha raggiuntola maggioranza alla terza votazione col seguente esito:  Scapparone 19, Vagnoni 11. Eletto Eugenio Scapparone.
Milano: Nella consultazione locale hanno votato 107/124 aventi diritto. Mauro Citterio 65,  Attilio Andreazza 22, Gioacchino Ranucci 18, bianche 1, nulle 1.  Il CD ha raggiunto la maggioranza alla terza votazione, col seguente esito: Citterio 18, Ranucci 10, Andreazza 1, bianche 1. Eletto Mauro Citterio, che entrerà in carica a partire dal 13 novembre, contestualmente il direttore uscente Chiara Meroni entrerà in carica come membro di GE.
Mi fa piacere notare che Mauro Citterio è il secondo dirigente tecnologo che viene eletto direttore di una struttura INFN, dopo Angelo Rivetti a Torino. La piena parità di diritti fra ricercatori e tecnologi, sancita da leggi e regolamenti, trova quindi applicazione pratica, nelle forme e con i  criteri propri dell’INFN.
2.    Nominati vari membri del Comitato Tecnico Scientifico (presieduto da Franco Bedeschi dal settembre 2018):
Laura Fabbietti confermata per un secondo mandato,
Dmitri Denisov, Elena Aprile e Maksim Titov nominati per un primo mandato.
3.    La GE ha nominata la nuova commissione per la valutazione delle richieste di fondi per le conferenze:  S.Falciano, C. Meroni, G.Gemme, A. Fantoni, A. Romanino.
4.    E’ stata discussa la preparazione dell’update della Strategy Europea della fisica delle particelle. E’ stato pubblicato di recente il “Physics Briefing Book” che fa un quadro dello stato delle conoscenze nel settore sulla base di quanto sottomesso e discusso alla conferenza di Grenada lo scorso mese di maggio. Lo European Strategy Group (ESG, nel quale l’Italia è rappresentata da F.Ferroni) ha quindi inziato la fase di consultazione delle comunità e di “consensus building”, che dovrà portare alla stesura del draft dell’update della strategy nella conferenza di Bad Honnef a fine gennaio. A questo scopo l’ESG ha diffuso un documento dove sono delineati  5 possibili scenari di evoluzione dei maggiori collider europei fra il 2020 ed il 2080 ed ha chiesto a tutti gli stakeholders di formulare per ogni scenario argomenti pro e contro il programma di fisica, la fattibilità tecnica e finanziaria, il supporto della comunità scientifica. Inoltre vengono sottoposte 12 domande su come aggiornare alcuni punti specifici contenuti nella Strategy precedente.  Un gruppo di lavoro composto da D.Bettoni, P.Campana, C.Meroni e R.Tenchini ha analizzato il documento e relazionato al Cd raccogliendone i commenti. Per il periodo 2020-2040 ovviamente tutti gli scenari prevedono il funzionamento di High Luminosity LHC, con l’unica variante del quinto scenario che prevede anche un periodo di funzionamento di  LHeC, collisioni e-p in LHC. Dal 2040 in poi  il primo scenario prevede un deciso passaggio a CLIC, con energie a partire da 380 GeV fino a 1.5 TeV, per finire poi con nel periodo 2060-2080 con CLIC a 3 TeV grazie a tecnologie di seconda generazione. Viceversa il terzo scenario punta tutto su FCC, prima con FCC-ee da 90 a 365 Gev e poi, nel periodo 2060-80, un programma completo di FCC con elettroni, adroni e ioni grazie a magneti avanzati ad alta frequenza. Tutti gli altri scenari coincidono nel periodo 2060-80 e si differenziano solo nel ventennio 2020-40: il secondo prevede CLIC a 380 GeV, il quarto FCC e/h/A a bassa energia (con magneti a bassa frequenza), il quindi invece LHeC.
L’orientamento della comunità italiana è nettamente a favore di FCC, e quindi del terzo e quarto scenario, ed in questa direzione si sta muovendo il gruppo di lavoro, col pieno accordo del CD. Il quarto scenario sarebbe da preferire nel caso in cui entro il 2040 dovesse entrare in funzione un’altra macchina ad elettroni in Cina o Giappone, perché permetterebbe di partire subito con una macchina ad adroni. Il caso di fisica è solido in entrambi gli scenari e permetterebbe di mantenere la leadership europea nella fisica delle particelle. E’ essenziale esplorare subito la fattibilità del progetto per poter prendere una decisione al prossimo update della strategy, fra 7 anni. Il gdl suggerisce anche di inserire nello statement una frase che supporti la continuazione degli R&D sulla plasma acceleration ed il muon collider. Il CD ha suggerito di aggiungere a questi R&D quello sui superconduttori ad alta temperatura e di sottolineare l’importanza di rafforzare il ruolo dei centri regionali, come LNF. Un ulteriore commento suggerisce di confermare l’affermazione, già contenuta nella strategy precedente, che spinge CERN a sostenere programmi di ricerca in campi limitrofi nei quali magari ha le tecnologie ma non vuole essere un attore primario, come la fisica del neutrino. Questo approccio ha portato alla realizzazione della neutrino platform, che si vorrebbe venisse mantenuta.
5.    Fortemente correlata con la strategy è l’elezione del nuovo DG del CERN, che avverrà il prossimo 6 novembre. Il Council sarà chiamato a scegliere fra Fabiola Gianotti, Tatsuya Nakada (già spokesperson di LHBC) e Norbert Holtkamp (deputy director di SLAC). L’Italia supporta ovviamente F.Gianotti  e sono in corso contatti con tutti i paesi membri per coagulare il massimo consenso intorno a lei.
6.    Il presidente ha informato che la GE intende costituire un team che si occupi di validare il sito sardo per la costruzione di Einstein Telescope ed un secondo team che si occupi di cercare collaborazione e supporto da altri paesi europei in vista dell’update della roadmap di ESFRI nel 2021. Il costo del progetto stimato è di 1.5 miliardi, dei quali ovviamente una grossa frazione deve venire dal paese ospitante. Governo e regione hanno finora mostrato un forte interesse.
7.    P.Campana ha informato che il nuovo management di DESY ha deciso di dare priorità alla realizzazione di laser di potenza ad alta frequenza, lasciando di fatto LNF come unico laboratorio credibile per la realizzazione di Eupraxia. I paesi che collaborano al progetto sarebbero pronti a scrivere lettere di supporto se l’Italia si propone come paese ospitante e ci sarebbe anche qui un forte interesse della regione Lazio e forse del MISE. R. Assmann, precedente capo divisione acceleratori di DESY, ha chiesto di collaborare al progetto. Campana ha quindi chiesto al CD di valutare seriamente anche Eupraxia come progetto da inserire nella roadmap di ESFRI.
8.    Il presidente ha informato che l’Ente ha sottomesso 20 progetti al bando FISR, di cui 5 come proponente e 14 come partner, per una richiesta finanziaria complessiva di 35 milioni, a fronte di un budget messo a bando di soli 28 milioni. Ogni progetto può valere da 1 a 5 milioni ed in totale ne sono stati inviati circa 400. L’Ente ha scelto di sottometterne pochi e strategici, visto il budget limitato ed i vincoli di spesa che lo rendono inutilizzabile per l’inventariabile.
9.    Il CD ha preso atto del testo del comma del decreto scuola che rende possibili le stabilizzazioni dei cosiddetti “comma 1 misto”. Il decreto dovrebbe uscire a breve in GU e poi ci saranno 60 giorni per la conversione in legge. Il CD conferma la volontà di procedere alle stabilizzazioni per questa categoria di personale, ma sarebbe necessario un chiarimento interpretativo sull’inclusione o meno nella norma di coloro che hanno avuto un assegno universitario.
10.    Il presidente ha riferito che ha avuto un incontro col capo di gabinetto del MIUR in cui ha fatto alcune proposte di semplificazioni legislative di nostro interesse che potrebbero essere prese in considerazione per la legge di stabilità, in materia di acquisti, salario accessorio, concorsi ex art.15 e chiamate dirette dei vincitori di ERC interni. Nel frattempo sono circolate molte voci sul possibile contenuto della legge di stabilità che vengono seguite e verificate con estrema attenzione, inclusa l’annunciata costituzione di una agenzia per la ricerca, per la quale però al momento pare non esista nessuna bozza.
11.    Nell’ottica di rendere le delibere disponibili con maggiore anticipo la GE ha concordato col DG che da gennaio cambieranno le tempistiche di accettazione delle delibere, che dovranno essere inviate entro  10 giorni prima della GE di metà mese per andare poi in pre-GE 4 giorni prima della GE. Le delibera che arriveranno dopo la scadenza potranno entrare nell’agenda della GE di metà mese a giudizio della GE in caso di vera urgenza.  Stesso discorso fino a 5 gg prima della seconda GE di fine mese. Oltre questa scadenza non sarà accettato nulla, salvo pochissime cose veramente indispensabili su cui deciderà  il solo presidente. Inoltre le delibere dovranno essere inviate già complete di tutti i documenti. Solo le delibera in materia di personale e di contratti t.d. hanno un percorso diverso e comunque vanno nella GE di fine mese e in poi CD.
12.    S.Falciano ha aggiornato sul lavoro del gdl di revisione del disciplinare concorsi. Sono stati ricevuti molti commenti e proposte dal CD, dal CUG  e dai presidenti di CSN. Il gdl si sta concentrando sulla ridefinizione di una tabella di titoli e criteri di valutazione, considerata il cuore del disciplinare. Conta di inviare al CD una bozza del nuovo disciplinare entro fine mese e di ricevere commenti e suggerimenti puntuali su di esso in modo da arrivare a una versione finale per il CD di novembre.

elenco delibere:

15270

  rinnovo cariche direttive: Elezione Direttore Sez. Trieste, Prof. R. Rui  per prosimo quadriennio

 

15271

  rinnovo cariche direttive: Elezione Direttore Sez. Bologna: Dott. E. Scapparone per prossimo quadriennio

 

15272

   rinnovo cariche direttive: Elezione Direttore Sez. Milano: Dott. M. Citterio  per prossimo quadriennio 

 

15273

  ratifica delibera GE n. 12195 del 17 ottobre 2019: assunzione a tempo indeterminato vincitori concorso n. 2064...

 

15274

  ratifica delibera GE n. 12196 del 17 ottobre 2019: assegnazione contratto art. 15 alla Dott.ssa B. Tamburini p...

 

15275

  ratifica delibera GE n. 12197 del 17 ottobre 2019: ratifica disposizione presidenziale n. 21454 del 3 ottobre ...

 

15276

  ratifica delibera GE n. 12208 del 17 ottobre 2019: autorizzazione al Presidente per firma “Amendment n. 1 to...

 

15277

  emissione bando borse di studio, Sez. Roma Tre

 

15278

  approvazione “Convenzione Quadro tra INFN e l’Università di Ca’ Foscari Venezia”

 

15279

  approvazione “Accordo Quadro tra INFN e CNR”

 

15295

  emissione bando concorso per assunzione n.1 posto a tempo indeterminato di CTER VI liv., LNS

 

15296

  approvazione delle integrazioni al Programma Triennale dei Lavori INFN 2019-2021 e relativo Elenco Annuale dei...

 

15297

  attribuzione l'indennità di cui all'art. 22 del D.P.R. n. 171/91 ad alcuni dipendenti aventi diritto apparten...

 

15298

  trasferimento Dott. M. Guagnelli della Sez. Pavia presso la Sez. Roma Tor Vergata

 

15299

  approvazione schema di Statuto dell’“Associazione Centro di Eccellenza - DTC Lazio” -pdf non disp

 

15300

  approvazione "Amendment 1 to the Collaborative R&D Agreement on the Movable Accelerator for Cultural Heritage ...

 

15290

  assunzione a tempo indeterminato vincitori concorso n. 20755/2019 con profilo di Ric. III liv. che prendono se...

 

15291

  assunzione a tempo indeterminato vincitori concorso n. 20012/2018 con profilo di Ric. III liv. che prendono se...

 

15292

  emissione bandi concorsi a tempo indeterminato per n. 6 CTER VI liv. (PTA 2018-2020)

 

15293

  assunzione a tempo indeterminato vincitori concorso n. 20648/2019 per Op. Tec. VIII liv., LNF (L. 68/99 art. 1...

 

15294

  assunzione a tempo indeterminato vincitore concorso n. 20200/2018 per un Coll. Amm. VII liv, LNS e concorso n....

 

15285

  emissione bando borse di studio Sez. Ferrara e Napoli

 

15286

  emissione bando per assegnazione n. 5 borse di studio per laureandi o laureati magistrali in fisica nell’amb...

 

15280

  trasferimento del Dott. D. Moricciani della Sez. Roma Tor Vergata presso i LNF

 

15281

  trasferimento del Dott. A. Lalli della Sez. Genova presso i LNGS

 

15282

  nomina Consiglio Tecnico Scientifico dell’INFN

 

15283

  approvazione "Addendum n. 1 to the Memorandum of Understanding FAZIA Four π A and Z Identification Array – ...

 

15284

  approvazione “Amendment n. 1 to the Appendix n. 2 to the Cooperation Agreement between DESY and INFN”

 

15287

  assegnazione contratti a tempo determinato art. 7 ai Dott. C. Buonora presso il Gr. Coll. Salerno, A.D. Pappal...

 

15288

  assegnazione contratti art. 15 e 36

 

15289

  assegnazione contratti a tempo determinato art.20

 
Saturday the 24th. Joomla Templates Free. Custom text here
Copyright 2012

©