Resoconto del CD del 19-20 dicembre 2019

Creato: Giovedì, 02 Gennaio 2020 Data pubblicazione Scritto da Antonio Passeri
  1. Il presidente ha informato che è stata formata la terna di nomi fra i quali il ministro Fioramonti sceglierà il membro di GE di nomina ministeriale e che in essa non compare nessun nome di area CSN2. Per questo, in attesa della scelta del ministro, ha proposto di eleggere un membro di GE in sostituzione di A. Masiero che provenga dalla comunità di CSN2. Dalle consultazioni con i componenti del CD condotte nei mesi scorsi dal presidente sono emersi due nomi che raccolgono un ampio consenso: Marco Pallavicini e Oscar Adriani. Il presidente ha dunque proposto di votare fra questi due candidati, che hanno raccolto rispettivamente 19 e 11 voti (i votanti sono stati 30 perché sono vacanti i due membri vigilanti del MIUR, di cui uno in GE, il direttore di PD era assente per gravi motivi personali ed Adriani non ha partecipato al voto). Marco Pallavicini è stato dunque eletto nuovo membro di GE ed entrerà in carica non appena riceverà il nulla osta dall’università di Genova.
  2. E’ stato eletto il nuovo direttore dei Laboratori Nazionali di Legnaro. La consultazione tenuta in sede aveva avuto il seguente esito: aventi diritto  142,  Votanti  135, Fabiana GRAMEGNA  77,  Ezio PREVITALI 30, Giovanni BISOFFI 23, schede bianche 5. Il rapporto del Search Commettee internazionale composto da Iris Dillman, Alan Maj e Rosario Nania  era stato trasmesso al CD il 13 dicembre scorso. L’esito della votazione in CD è stato: Gramegna 25, Previtali 4, Bisoffi 1, bianche 1. Fabiana Gramegna è dunque il nuovo direttore di LNL ed entrerà in carica il 1 gennaio 2020.
  3. Il presidente ha riferito della visita del ministro Fioramonti ai LNGS lo scorso 17 dicembre. Il ministro ha visitato i laboratori sotterranei ed ha incontrato il personale, oltre ovviamente alla Giunta INFN. Alla visita hanno anche presenziato il governatore della regione Abruzzo ed il neo nominato commissario al sistema delle acque del Gran Sasso, prof. Corrado Gisonni. L’INFN ha colto l’occasione per fare presente al commissario la situazione in cui si trova ad operare il laboratorio e le criticità da affrontare con urgenza per garantirne il funzionamento.
  4. Il decreto scuola è stato convertito in legge proprio giovedi 19 dicembre con un voto di fiducia al Senato. Come già riportato il testo contiene la norma che permette la stabilizzazione del personale che raggiunge il requisito dei 3 anni di anzianità sommando periodi a td con periodi di assegno di ricerca (i cosiddetti “comma 1 misto”). E’ passato anche un emendamento che prevede che il requisito di essere stati reclutati con “procedure concorsuali” sia soddisfatto anche dall’aver superato una selezione pubblica per assegno di ricerca. Infine un ulteriore emendamento prevede la possibilità di trasformare in contratti a tempo indeterminato, attraverso una “procedura selettiva per titoli e colloquio”, dei contratti a td o di assegno di ricerca che abbiano completato almeno 3 anni negli ultimi 5. Andrà valutato attentamente se questa norma può configurarsi come un “tenure track”. Come già deciso a novembre il CD ha quindi prorogato i contratti in scadenza di coloro che rientrano nella tipologia del “comma 1 misto” e nel 2020 avvierà la procedura di stabilizzazione.
  5. Finalmente, grazie anche alle pressioni dell’Ente, l’ARAN ha pubblicato una circolare, concordata col MEF, che avalla una interpretazione dell’art.90 del CCNL che permette di costituire, con una consistenza significativa, il fondo per le progressioni ex art. 54 del personale tecnico e amministrativo. La circolare è uscita proprio durante il CD, andrà ovviamente capita a fondo e poi il tavolo di trattativa vedrà come applicarla. A.Masiero ha riportato al CD lo stato delle trattative sul salario accessorio 2017 fino a questo momento e la proposta dell’Ente di aumentare le risorse per l’art.53 (progressioni nei livelli apicali del personale amministrativo e tecnico). Viceversa, come anche riportato negli ultimi comunicati sindacali, si è raggiunto un accordo di massima sul salario accessorio per il personale ricercatore e tecnologo, con la definizione di una “indennità di valorizzazione e trasferimento della conoscenza” su cui sono convogliati i circa 600 keuro recuperati dalle ex indennità di responsabilità, che dovrebbe essere assegnata con importi leggermente crescenti col livello (circa 50 € mensili a liv.3 e circa 40€ a livello 1).
  6. Nel maxi-emendamento finale della legge stabilità, già approvato al Senato, è stato stralciato l’articolo che abbassava al 70% del bilancio dell’Ente il tetto di spesa per il personale. Purtroppo però, con lo stesso articolo, è stata stralciata anche la norma che allentava i vincoli sul fondo del salario accessorio. Viceversa è rimasta l’istituzione dell’Agenzia Nazionale per la Ricerca, con qualche variazione per quanto riguarda la nomina dei componenti dell’organo direttivo.
  7. Continuano le consultazioni preparatorie del nuovo CCNL presso l’ARAN, che ha avuto anche un primo incontro con la ConPER impegnandosi a proseguire il confronto nei prossimi mesi.  Vi  è stata anche una riunione dei presidenti degli EPR nella quale è stato dato mandato ad A.Zoccoli di tenere i contatti con l’ARAN per il nuovo CCNL. Zoccoli ha incontrato il presidente dell’ARAN dopo il CD.
  8. Lubrano ha relazionato sulla partenza della nuova VQR 2015-2019, per la quale l’ANVUR ha recentemente pubblicato le linee guida, ed i cui risultati finali dovranno essere pubblicati entro il 31-7-2021. Le linee guida richiedono che tutti i prodotti della ricerca utilizzati nella valutazione siano accessibili gratuitamente a tutti in repository pubbliche o in siti web personali dei ricercatori. Tipicamente gli articoli caricati su Arxiv vanno benissimo, ma anche le repository di ateneo sono perfettamente in regola. Non vi è dunque (come alcune voci riportano) alcuna richiesta che le pubblicazioni siano open access. La valutazione sarà suddivisa in 17 aree disciplinari, per ciascuna delle quali sarà nominato un Gruppo di Esperti Valutatori (GEV), estratti a sorte fra quanti avranno risposto ad un avviso pubblico dell’ANVUR e siano in possesso di almeno 3 pubblicazioni scientifiche dotate di ISBN o indicizzate su Scopus o WOS. Un ulteriore GEV interdisciplinare sarà nominato per la valutazione dei prodotti di terza missione. Le Istituzioni da valutare dovranno presentare un numero di prodotti di ricerca pari al triplo dei ricercatori ad esse afferenti e con un massimo di 4 prodotti a ricercatore. Le linee guida indicano anche che “di regola” le istituzioni possano presentare solo pubblicazioni in cui un proprio ricercatore è primo o ultimo firmatario, o corresponding author, ma la dirigenza ANVUR ha assicurato che questa richiesta sarà applicata solo in quelle aree disciplinari dove coincide con la prassi consolidata nella pubblicazione. Viceversa sono ancora da definire sia le regole per l’uso multiplo di una pubblicazione sia quelle per la suddivisione delle istituzioni in strutture da valutare (l’INFN preferirebbe essere valutato separando le 24 strutture, come nell’ultima VQR). Per quanto riguarda la terza missione, ogni Ente di Ricerca dovrà presentare dei “case studies” (interventi di impatto sociale della ricerca nel periodo di riferimento) pari al numero di strutture sottoposte a valutazione (ogni struttura non potrà presentarne più di due). I GEV valuteranno ciascun prodotto con una “peer review informata”, ovvero esprimendo un giudizio di qualità secondo gli standard internazionali tenendo anche conto degli indici citazionali depurati dalle autocitazioni (riferiti alla data del bando). Ogni prodotto verrà classificato in una scala da “A” (massimo) ad “E” (minimo). Il prossimo passo sarà quindi la nomina dei GEV che richiederà alcuni mesi.
  9. Il presidente ha informato che si è tenuto un bilaterale fra INFN e DOE-NSF sulla collaborazione Italia-USA nei settori di interesse dell’Ente. L’INFN ha confermato la propria partecipazione al progetto DUNE con l’importante contributo in-kind del magnete e del calorimetro di KLOE per il near detector e con l’attività di R&D per le cavità a RF. Le agenzie Usa hanno invece confermato il supporto a Darkside, che dopo un’approfondita analisi dei costi e dei tempi del progetto dovrebbe aggirarsi intorno ai 10 M$. C’è anche un forte interesse per Eupraxia, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo di ondulatori SC. Altri settori dove vi sono forti punti di comune interesse son o l’HPC ed il quantum computing.
  10. La dott.ssa S.Fiori ha informato che a seguito dell’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica delle ricevute fiscali (collegato fiscale alla legge di bilancio 2018) non è più possibile per le strutture dell’Ente emettere ricevute cartacee delle fees di workshop e conferenze organizzati localmente. In questi casi è necessario emettere una “fattura attiva” per ciascun partecipante, cosa ora possibile solo centralmente, da parte dell’ufficio adempimenti fiscali. Non potendo tale ufficio sopperire a tutte le richieste di simili fatture per conferenze che arriverebbero dalle strutture, bisogna valutare l’opportunità di decentrare l’emissione di tali fatture alle sedi o, in alternativa, esternalizzare l’organizzazione di qualsiasi convegno che richieda l’emissione di fatture (con un conseguente aumento di costi). Si potrebbe anche pensare ad una gara nazionale che stabilisca un fornitore unico di questi servizi per l’Ente, ma a questa soluzione si sono opposti tutti i direttori reputando in ogni caso preferibile avere agenzie di diretto controllo locale per l’organizzazione di eventi. L’opportunità di mantenere comunque la possibilità di organizzare direttamente gli eventi va comunque attentamente considerata.
  11. Il direttore generale ha consegnato a ciascun direttore una tabella cartacea con il budget disponibile di posizioni liberate dal turn-over nella propria struttura nei prossimi 3 anni. Da gennaio i direttori potranno accedere online alla tabella, che includerà anche le posizioni a tempo determinato della struttura. Su queste informazioni si baserà la programmazione del fabbisogno di personale.
  12. La versione finale del disciplinare concorsi elaborata dal GdL è stata distribuita ai direttori due giorni prima del CD e se ne stanno raccogliendo i commenti. Il GdL ha chiesto in particolare al CD di valutare l’opportunità di accompagnare le valutazioni numeriche dei titoli con un giudizio sintetico da trasmettere ai candidati. Nel CD di gennaio il disciplinare dovrebbe essere approvato.
    Il RN di ricercatori e tecnologi ha chiesto che nel frattempo si comincino a preparare anche le delibere di emissione dei bandi a primo ricercatore e primo tecnologo con l’obiettivo di approvarle sempre a gennaio.
  13. Meroni ha confermato che nei primi mesi del 2020 sarà possibile avviare il lavoro agile (personale amministrativo e tecnico). I direttori sono invitati a valutare le prime richieste. Per coloro che otterranno il telelavoro sarà anche possibile passare al lavoro agile.
  14. La GE ha approvato la distribuzione del fondo conferenze 2020. Sono stati assegnati in totale 122 keuro, di cui 110 già allocati come fondo conferenze e 12 aggiunti dalla GE, per un totale di 42 eventi finanziati con contributi da 1 a 10 keuro. La lista completa è stata distribuita al CD.

Elenco delibere approvate:

 

15352

  variazioni al Bilancio di Previsione 2019

15353

  assunzione a tempo indeterminato vincitore concorso n. 21119/2019 con profilo di Tecnologo III liv., Amm. Cent...

15354

  assunzione a tempo indeterminato vincitore concorso n. 20312/2018 con profilo di CTER VI liv., Sez. Torino (L....

15355

  emissione bando concorso per un posto a tempo indeterminato di Coll. Amm. VII liv., LNL (L. 68/99 art.1) e un ...

15356

  emissione bandi borse di studio, Sez. Torino, LNF

15357

  stipula contratti d’opera art.7 co. 6 DLvo 165/2001 al Dott. Klaus Leismüller, LNS

15358

  approvazione contratti a tempo determinato art. 15 e 36

15359

  assegnazione contratto a tempo determinato art. 20 al Dott. Antonio Sbrizzi presso la Sez. Trieste

15360

  proroga termini scadenza contratti a tempo determinato art. 20 ai sensi dell’art. 20 co. 8 del D.Lgs 75/2017

15361

  emissione bando concorso a tempo indeterminato per un posto di Tecnologo III liv, Sez. Pisa (PTA 2018-2020)

15367

  attribuzione l'indennità di cui all'art. 22 del D.P.R. n. 171/91 ai dipendenti aventi diritto appartenenti ai...

15368

  approvazione passaggio alla fascia stipendiale successiva ai dipendenti Ricercatori e Tecnologi sulle procedur...

15369

  nomina Responsabile Gruppo Collegato di Salerno

15370

  approvazione Disciplinare Organizzativo dei Laboratori Nazionali di Legnaro

15371

  autorizzazione rimborso al CNRS della quota parte delle spese legali per le attività professionali prestate d...

15372

  apapprovazione schema di “Provvedimento di revisione periodica delle partecipazioni pubbliche dell’INFN al...

15373

   approvazione "Framework Cooperation Agreement between Centro de Investigaciones Energéticas Medioambientale...

15374

  approvazione "General Framework Agreement between the Chinese Academy of Sciences (CAS) and the Istituto Nazio...

15375

  approvazione "Collaboration Agreement KNxxx/RCS/Einstein Telescope between CERN and the Lead Institutes of the...

15376

  approvazione "Collaboration Agreement between INFN and the Board of Regents of the University of Wisconsin Sys...

15362

   emissione bando concorso a tempo indeterminato per un posto di Tecnologo III liv, Sez. Pisa (PTA 2019-2021)

15363

   emissione bando concorso a tempo indeterminato per assunzione di n.1 CTER  VI liv., Sez Padova, n.1 CTER VI...

15364

  adesione INFN al contratto tra la CRUI e la ELSEVIER 8.V. per l'accesso online e l'utilizzo dei prodotti e ser...

15365

   adesione all'Accordo CRUI per le trattative di acquisto di beni e servizi informatici per INFN

15366

  approvazione “Convenzione tra l’INFN e il GSSI per il finanziamento di un posto di ricercatore universitar...

15347

  Elezione Direttore LNL: Dott.ssa F. Gramegna per il prossimo quadriennio

15348

  Elezione Componente Giunta Esecutiva: Prof. M. Pallavicini per il prossimo quadriennio

15349

  ratifica delibera GE n. 12255 del 16 dicembre 2019: proroga termine di scadenza dei contratti a tempo determin...

15350

  ratifica delibera GE n. 12288 del 16 dicembre 2019: disposizione presidenziale n. 21694 del 12-12-2019 relativ...

15351

  autorizzazione pagamento all’Associazione Corsortium GARR per la seconda quota per il 2019

 

Wednesday the 12th. Joomla Templates Free. Custom text here
Copyright 2012

©