Assemblea congiunta dei rappresentanti dei ricercatori e dei...

Il 13 e 14 dicembre ai Laboratori Nazionali di Frascati, assemblea congiunta dei rappresentanti di ricercatori e tecnologi. Nella sessione del 14 mattina si terrà una prima discussione delle candidature a Rappresentante Nazionale dei ricer...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 25-26 settembre 2018

Riunione pre-CD 25 settembre 2018 Il presidente introduce annunciando evoluzioni sulla conclusione delle stabilizzazioni. Nel frattempo il TAR si è pronunciato su alcuni ricorsi dichiarandosi non competente e rimandandoli al tribunale del ...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 26-27 luglio 2018

Riunione pre-CD 26 luglio 2018 Il Presidente informa che c’è stato un passaggio difficile del decreto di riparto del FOE nelle commissioni parlamentari perché si voleva destinare la quota premiale di 68 Meuro al finanziamento delle stabili...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 27 e 28 giugno 2018

Riunione pre-CD 27 giugno 2018 Il Presidente informa che la dott.ssa Barillà è stata promossa e quindi non sarà più il nostro interlocutore alla Funzione Pubblica. Relazione Fondi esterni – A. Staiano Staiano ricorda che è stato nominato...


continua a leggere...

Lettera aperta al CD sui concorsi

20 giugno 2018  Lettera aperta sui prossimi concorsi ai componenti del Consiglio Direttivo dell’INFN   Lo scorso 30 maggio il Consiglio Direttivo ha deliberato l’emissione dei bandi di concorso per 49 ricercatori, 32 primi ricercatori e...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 25-26 gennaio 2018

Riunione pre-CD 25 gennaio A.Masiero: relazione sulla roadmap APPEC 2017-2026. APPEC è un consorzio di agenzie finanziatrici europee nel campo della fisica astroparticellare, nato dall’esigenza di coordinamento di risorse e iniziative a l...


continua a leggere...

Relazione del gruppo di analisi dei concorsi a ricercatore 2...

Il Gruppo di Lavoro per l'analisi dei risultati dei due concorsi a ricercatore del 2016 (15 posti per teorici e 58 per sperimentali) ha prodotto e distribuito al CD la sua relazione conclusiva (images/documents/cd/GdL-analisi-concorsi-RelFi...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 20-21-22 dicembre 2017

Riunione del 20 dicembre 2017 In mattinata si è svolta una interessante riunione della CSN1 dedicata alla discussione sulla European Strategy, il cui processo di stesura è in partenza. Sono stati discussi Higgs factory e muon collider, ma ...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 29 e 30 novembre 2017

Riunione pre-CD 29 novembre Il presidente è impegnato al MIUR, la riunione è presieduta dal vicepresidente Masiero. Masiero informa che nella seduta notturna della Commissione Bilancio del Senato è stato approvato un emendamento (http://w...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 26 e 27 ottobre 2017

Riunione pre-CD 26 ottobre M.Ferrario: il progetto Eupraxia@SPARC_LAB Gli acceleratori tradizionali hanno raggiunto limiti che si possono superare solo aumentandone le dimensioni. Viceversa le prestazioni delle tecniche di accelerazione a...


continua a leggere...

Lettera dei Rappresentanti dei Ricercatori al Presidente del...

L'assemblea dei rappresentanti dei ricercatori ha inviato una lettera (images/documents/assemblea/lettera-amministrazione.pdf) al Presidente dell'INFN per esprimere preoccupazione sui rapporti fra amministrazione e attività di ricerca nell'...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 26-27 settembre 2017

Riunione pre-CD del 26 settembre Il presidente relaziona sull’incontro con la direttrice di NSF France Córdova, avvenuto il giorno precedente. Accompagnata dall’ambasciatrice USA ha visitato LNGS e ne è rimasta entusiasta. Oggi incontrerà ...


continua a leggere...

Resoconto del Consiglio Direttivo del 20 e 21 luglio 2017

Riunione pre-CD 20 luglio 2017 G.Puglierin: L’impegno INFN per la Fusione: RXF e IFMIF La ricerca sulla produzione di energia da fusione di deuterio e trizio col metodo del confinamento magnetico ha lunga storia di collaborazione internaz...


continua a leggere...

Resoconto del Consiglio direttivo del 27 e 28 giugno 2017

Riunione pre-CD del 27-6-2017 La dott.ssa Monica Parrella (del dipartimento pari opportunità della Presidenza del Consiglio) presenta il nuovo strumento del “lavoro agile” (smart working)  nella pubblica amministrazione. Legge 124/2015 (r...


continua a leggere...

Assemblea dei Rappresentanti dei Ricercatori: Cagliari 12-13...

Tutti i dettagli alla pagina indico (https://agenda.infn.it/conferenceDisplay.py?confId=13853)


continua a leggere...

Resoconto del CD del 23-25-26 maggio 2017

Riunione del 23 maggio sullo Statuto D. Bettoni a nome del gruppo di lavoro presenta le modifiche apportate rispetto al precedente CD, allo scopo di integrare le osservazioni ricevute ed avendo ricevuto e discusso le proposte del CUG e d...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 27-28 aprile 2017

Riunione pre-CD del 27 aprile Il presidente informa che l’Ente ha ricevuto richiesta formale del Piano Triennale 2017-19 da parte del MIUR ed è pronto a inviarlo. Il Piano è stato presentato ai sindacati due giorni prima, ma è stato contes...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 29-31 marzo 2017

Riunione del 29 marzo 2017 Si inizia senza il presidente, in arrivo da Firenze a breve. Il vicepresidente Masiero informa sullo stato delle trattative sindacali, per le quali il giorno precedente si è tenuto un nuovo incontro con le OOSS,...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 23-24 febbraio 2017

Riunione pre-CD 23 febbraio 2017 Il Presidente informa che i risultati della VQR sono stati pubblicati il giorno precedente. Anche se è presto per poterli commentare, è chiaro che l’INFN è andato molto bene, anche a livello di singole ...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 25-26-27 gennaio 2017

Riunione pre-CD 25 gennaio 2017 Giornata dedicata alla discussione del fabbisogno di personale per i prossimi anni e alla valutazione dei relativi costi in rapporto alle previsioni di bilancio. Si decide di non divulgare i dettagli della d...


continua a leggere...

Sondaggi su rappresentanza e durata dei mandati nel nuovo St...

I rappresentanti dei ricercatori hanno condotto un sondaggio fra i propri rappresentati su due punti in discussione per il nuovo Statuto dell'INFN. Gli intervistati (attraverso uno o più messaggi di richiesta di voto) sono stati poco meno d...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 20 e 21 dicembre 2016

Riunione pre-CD 20 dicembre 2016 Il presidente informa che i due concorsi per giovani ricercatori sono terminati, ma la graduatoria ancora non può essere considerata definitiva fino alla scadenza de 15 gg successivi all’ultimo esame orale,...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 28 e 29 novembre 2016

Riunione pre-CD 28 ottobre 2016 Presentazione di Markus  Nordberg:  iniziativa ATTRACT (http://www.attract-eu.org/)  Coinvolge alcuni dei principali laboratori europei (CERN, ESRF, ECO, EMBL) con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo di ...


continua a leggere...

Resoconto del Consiglio Direttivo del 27-28 ottobre 2016

Riunione pre-CD 27 ottobre 2016 Il presidente torna brevemente sulla questione dell’Abilitazione Scientifica Nazionale ricordando che: il gdl individuato nel precedente CD è al lavoro per trovare soluzioni che possano alleviare il problema...


continua a leggere...

Assemblea dei rappresentanti dei ricercatori 1-2 dicembre a ...

L'assemblea dei rappresentanti dei ricercatori si riunirà nei gironi 1 e 2 dicembre presso i Laboratori Nazionali di Legnaro. Tutte le informazioni sulla pagina indico (https://agenda.infn.it/conferenceDisplay.py?confId=12217) dell'event...


continua a leggere...

Resoconto del Consiglio Direttivo del 28-29 settembre 2016

Riunione pre-CD del 29 settembre Il Presidente informa di aver ricevuto una lettera firmata dal Capo di Stato Maggiore  dell’Esercito che ci ricorda dell’obbligo di riservare nel nostro organico 6.9  posti di personale non dirigente riserv...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 21-22 luglio 2016

Riunione 21 luglio 2016 Il Presidente informa che il Ministro degli esteri  Gentiloni  visiterà il CERN il 22 agosto. Comunica altresì che il FOE 2016 è stato trasmesso alle Camere. Il decreto sui criteri di assegnazione dei Premiali 2016...


continua a leggere...

Resoconto del CD del 23 e 24 giugno 2016

Riunione direttori del 23 giugno 2016 I bandi di concorso per 58 giovani ricercatori sperimentali e 15 teorici saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale l’8 luglio. I bandi riporteranno le date degli scritti, che dovrebbero tenersi a Roma f...


continua a leggere...

Pubblicati i Bandi di Concorso per 73 posti da ricercatore

Sulla Gazzetta Ufficiale del 8 luglio sono pubblicati i bandi 18221/2016 e 18226/2016, rispettivamente per 58 posti da ricercatore III livello sperimentale e 15 posti per ricercatore III livello teorico. http://www.ac.infn.it/job/index.php...


continua a leggere...

Rosoconto del CD del 31 maggio - 1 giugno 2016

Riunione pre-CD 31 maggio 2016 Il Presidente è impegnato in un incontro al MIUR; apre la riunione il vicepresidente Masiero. Relazione sull’analisi di impatto socio-economico di KM3NET-Italia (images/documents/cd/IMPATTO%20ECONOMICO_K...


continua a leggere...
01234567891011121314151617181920212223242526272829

Lettera aperta al CD sui concorsi

20 giugno 2018 

Lettera aperta sui prossimi concorsi

ai componenti del Consiglio Direttivo dell’INFN

 

Lo scorso 30 maggio il Consiglio Direttivo ha deliberato l’emissione dei bandi di concorso per 49 ricercatori, 32 primi ricercatori e 30 dirigenti di ricerca. Questa è di per sé una ottima notizia, perché per troppi anni abbiamo sofferto per l’assenza di adeguate opportunità sia di accesso all’Ente che di carriera, e ne pagheremo ancora a lungo le conseguenze. Tuttavia dobbiamo richiamare la vostra attenzione sulle nuove modalità di valutazione dei titoli introdotte con il recente Disciplinare concorsi, e soprattutto sulla scelta da voi operata dei punteggi da assegnare alle varie tipologie di titoli nei diversi bandi, che desta forti preoccupazioni fra i colleghi che rappresentiamo.

Il nuovo disciplinare concorsi ha sostanzialmente disegnato un nuovo modello di ricercatore-tipo, molto diverso da quello a cui finora abbiamo fatto riferimento. Si tratta di un ricercatore a cui non basta più l’eccellenza scientifica, comprovata dalle pubblicazioni e dai risultati scientifici conseguiti con la propria attività,  ma che deve necessariamente occuparsi anche di terza missione e di coordinamento, in misura diversa nei tre livelli. Certamente il coordinamento è un’attività a cui tutti i ricercatori di valore arrivano presto o tardi, specialmente nelle collaborazioni internazionali, ma purtroppo il disciplinare valuta questo tipo di coordinamento solo all’interno dell’attività scientifica mentre valuta come “attività di coordinamento” solo gli “incarichi” interni alle Commissioni Nazionali dell’Ente (e vogliamo intendere che il termine “incarichi” comprenda tutti i ruoli necessari al loro funzionamento:  dai coordinatori, ai responsabili di sigla nazionali e locali, ai referees). Leggiamo quindi in questo nuovo modello la chiara volontà di cominciare a premiare (e quindi di incentivare esplicitamente) sia attività finora ritenute “di servizio” come i ruoli interni alle CSN, che richiedono un impegno che non tutti accettano di svolgere, sia attività di divulgazione della scienza e di trasferimento tecnologico che in molti casi erano ritenute “facoltative”. Una vera rivoluzione in un ambiente dove fino ad oggi si riteneva che la carriera dovesse dipendere solo dall’attività scientifica in senso stretto.

 

 

Attività Scientifica

Attività di coordinamento

Attività di terza missione

Pubblicazioni

Soglia di ammissione

Ricercatori sperimentali

50

10

10

30

--

Ricercatori teorici

40

5

10

45

--

Primi ric. sperimentali

45

25

10

20

70

Primi ric. teorici

40

10

10

40

70

Dirigenti di ricerca

40

25

10

25

70

Tabella 1: Punteggi massimi assegnabili a ciascuna tipologia di titoli nei concorsi per ricercatore

Senza entrare nel merito di questa scelta e delle sue motivazioni (su cui vi sono opinioni diverse) ci preme segnalare come un simile cambiamento andrebbe implementato con una certa gradualità, per evitare che il nuovo metodo di valutazione produca risultati fortemente influenzati da fattori casuali. E’ del resto buona norma che le regole delle “competizioni” siano fissate con largo anticipo per permettere a tutti i “concorrenti” di prepararsi nel modo migliore. Purtroppo dobbiamo registrare che l’assegnazione dei punteggi massimi attribuibili a ciascuna tipologia di titoli nei diversi concorsi deliberati dall’ultimo CD (riassunti nella tabella 1) non risponde affatto a questa elementare norma di prudenza e correttezza. Colpisce il fatto che sia nel concorso per primi ricercatori sperimentali che in quello per dirigenti di ricerca pur  raggiungendo il massimo punteggio sulle pubblicazioni e sull’attività scientifica non si supera la soglia necessaria all’ammissione al colloquio in un caso e alla collocazione in graduatoria nell’altro. Appare dunque evidente che a fare la differenza fra vincitori e vinti saranno proprio quelle attività che finora erano valutate poco o nulla.

Ragionando sui possibili effetti pratici di queste scelte nei prossimi concorsi sono emerse diverse considerazioni di cui è bene che anche voi siate a conoscenza:

  • Come potranno le commissioni di concorso non escludere (dall’ammissione all’orale o dalla short list) ricercatori con curriculum scientifici eccellenti, ma che non hanno praticato a sufficienza la terza missione o non hanno avuto incarichi di coordinamento? Siamo proprio sicuri che un ente di eccellenza scientifica se lo possa permettere ?
  • Nella valutazione bisognerebbe poter tenere conto delle diverse opportunità di accesso alle attività in questione nelle diverse sedi. Ciò è vero sia per gli incarichi nelle commissioni dell’Ente sia per la terza missione per la quale esistono diverse prassi consolidate. In molti casi l’aver svolto queste attività è frutto solo del caso o del particolare gruppo o sede nei quali ci si è trovati a lavorare.
  • E’ evidente che tutti i candidati daranno ampio risalto nei propri CV ad ogni anche minima o episodica partecipazione ad attività di terza missione, specie coloro che devono assolutamente racimolare qualche punto per ottenere l’ammissione all’orale. Non sarà affatto semplice per le commissioni di concorso definire un metro di valutazione di tali attività, così diverse fra loro per target, impatto e contenuti. Ed è probabile che, trattandosi di punteggi che possono fare la differenza, proprio questo metro di valutazione, in un settore in cui pochi commissari hanno una specifica preparazione, possa diventare facilmente oggetto di ricorsi.
  • Se la CNTT e la CC3M dovessero essere considerate alla stregua delle Commissioni Scientifiche Nazionali, c’è il rischio di fare un doppio conteggio della stessa attività nei titoli di terza missione ed in quelli di coordinamento, sia per i membri effettivi delle due commissioni che per i referenti locali, tutti ruoli peraltro a cui attualmente si accede per designazione diretta da parte del presidente o del direttore.
  • A seguito di questi concorsi è lecito aspettarsi nel prossimo futuro una feroce competizione fra i ricercatori dipendenti per l’accesso a tutti gli incarichi di coordinamento, come pure per ottenere visibilità nelle attività di terza missione, escludendone ove possibile i colleghi universitari. Con un conseguente aumento della conflittualità interna e della contrapposizione fra dipendenti e associati, a scapito della capacità di collaborare per un obiettivo scientifico comune.

Sappiamo che non è facile tornare su decisioni prese, soprattutto con dei bandi ormai in uscita che non è opportuno ritardare, tuttavia riteniamo che alcuni oculati ritocchi alla ripartizione del punteggio titoli fra le diverse tipologie renderebbe più corretta e più equa tutta la tornata concorsuale, riducendo l’elevato livello di polemica e tensione causato dall’oggettiva carenza di opportunità di carriera. Tecnicamente è possibile modificare un bando anche dopo la pubblicazione, come in passato è successo alcune volte. Se dunque riterrete che le argomentazioni da noi esposte siano rilevanti e meritino un intervento, vi chiediamo di discuterne nel prossimo CD e prendere i necessari provvedimenti.

In ogni caso riteniamo che le considerazioni su esposte segnalino problemi concreti che non possono essere ignorati e di cui sarebbe doveroso informare accuratamente anche le commissioni di concorso perché possano tenerne conto nell’ambito delle scelte che poi opereranno, come giusto, in totale indipendenza.

Vi ringraziamo per l’attenzione e vi  salutiamo cordialmente

Antonio Passeri                   Rappresentante Nazionale   

Alessandra Filippi

Torino

Francesca Bucci

Firenze

Chiara Oppedisano 

Torino

Simone Valdré

Firenze

Fabrizio Ferro

Genova

Massimo Mannarelli

LNGS

Sandra Zavatarelli

Genova

Cristiano Palomba

Roma

Daniele Sertore 

Milano

Paola Puppo

Roma

Oliver Wieland    

Milano

Giuseppe Di Sciascio

Roma Tor Vergata

Silvia Capelli

Milano Bicocca

Alessia Satta

Roma Tor Vergata

Simone Gennai 

Milano Bicocca

Enrico Bernieri   

Roma Tre

Paolo Valter Cattaneo

Pavia

Biagio Di Micco

Roma Tre

Paola Salvini

Pavia

Marco Mirazita

LNF

Cristian Manea

TIFPA

Marcello Rotondo

LNF

Massimo Casarsa 

Trieste

Donatella Campana

Napoli

Francesco Longo

Trieste

Dimitra Pierroutsakou

Napoli

Stefano Lacaprara

Padova

Vincenzo Berardi

Bari

Michele Comunian

LNL

Lucia Silvestris

Bari

Javier Valiente

LNL

Margherita Primavera

Lecce

Davide Fioravanti

Bologna

Stefania Spagnolo

Lecce

Carla Sbarra

Bologna

Bruno Golosio

Cagliari

Denis Comelli  

Ferrara

Marcello Lissia

Cagliari

Stefania Vecchi

Ferrara

Silvio Cherubini

LNS

Giovanni Signorelli

Pisa

Rosario Pizzone

LNS

Michele Viviani

Pisa

Nunzio Randazzo

Catania

 

 

Cristina Tuvè

Catania