Atlas, Education

L’outreach direttamente dal CERN

23 Nov , 2016  

Il gruppo ATLAS Outreach al CERN è un gruppo coordinato da Kate Shaw (INFN Gruppo Collegato di Udine and ICTP Trieste) e Claire Adam-Bourdarios (LAL, Université de Paris Saclay). La collaborazione attiva tra fisici interessati alla divulgazione ed esperti della comunicazione è volta a promuovere le attività e le scoperte del mondo della fisica e creare un dialogo diretto tra pubblico e fisici che lavorano all’interno dell’esperimento ATLAS al CERN.

Il gruppo fornisce numerosi canali di condivisione di notizie e informazioni sull’esperimento ATLAS. Inoltre è una produttiva fabbrica di interessanti strumenti che vengono messi a disposizione di un vastissimo pubblico (fisici, scuole elementari/medie/superiori, università, persone fuori dal mondo della fisica, etc.).

Il sito web (incluso il blog) è la maggiore fonte di informazioni su tutte le attività del gruppo e fornisce una connessione diretta anche con diversi strumenti di divulgazione del CERN.

Dal punto di vista dei social network, il gruppo di ATLAS Outreach è presente su moltissimi canali e, nella lista seguente, potete trovare i link con cui è possibile raggiungerli:

Twitter (@ATLASexperiment)

Facebook

Instagram

Google+

Youtube

Il gruppo fornisce anche un’interfaccia, all’interno del sito web, per un facile accesso al materiale multimediale: fotografie, illustrazioni, video, animazioni, event display, plot e molto altro. Il materiale è immagazzinato e organizzato nel CERN Document Server (CDS) database, facilmente navigabile attraverso parole chiave.

L’ATLAS Live Virtual Visit permette di connettere una classe, esposizione, Masterclass, o un altro luogo pubblico, con gli scienziati all’interno dell’esperimento utilizzando una combinazione di video-conferenza, webcast e video recording. La virtual visit è un’ottima occasione per il pubblico di conversare direttamente con i fisici al lavoro nell’esperimento ATLAS.

L’ATLAS Virtual Tour permette di dare uno sguardo dentro la caverna, posizionata a 80 metri sotto terra al Point1 di LHC.

Uno degli strumenti più importanti, per quanto riguarda l’educazione, è il recentissimo ATLAS Open Data, che fornisce il libero accesso ai dati di ATLAS a 8 TeV, raccolti da LHC nel 2012. Questo strumento aiuta lo user a visualizzare, scaricare e utilizzare i dati; fornisce, inoltre, un software open-source per analizzarli.

Per maggiori informazioni e dettagli sulle attività e progetti tuttora in corso, il sito web è la migliore sorgente di risposte. Inoltre, sui nostri canali social, potete trovare informazioni e novità a riguardo, essendo il nostro gruppo in stretto contatto con quello al CERN!

Silvia Biondi By


Comments are closed.